Gossip e Tv

Alessandro Borghese e la proposta “equivoca” di nozze, alla moglie Wilma, in aereo

Uniti nel privato e sul lavoro, Wilma è un ex modella ed ex imprenditrice (è stata manager della Digita Bros) che oggi gestisce la AB Normal, società che si occupa delle attività del marito, dai programmi tv ai ristoranti. Stando a quanto riporta il Corriere, è nata a Telese Terme, in provincia di Benevento, per poi crescere in Campania e studiare a Milano. A farle incontrare il marito, con cui oggi ha una figlia, Arizona, nata nel 2012, è stato proprio il lavoro. Lei lavorava in un’azienda che cercava un giovane chef per lanciare un videogioco sulla cucina. “Mi chiamò questa signorina Wilma. Dopo sei mesi ci siamo sposati. Fu un colpo di fulmine. Lei era già fidanzata, si doveva sposare. Ho fatto un “furto””. 

Era il 2008 . “Io ero fidanzatissima, anche se pensavo solo al lavoro e non a metter su famiglia, ma lui è stato un ciclone che mi ha letteralmente travolto. E mi piace pensare che sia stato lo stesso anche per Ale, ha ricordato la stessa Wilma. “Stavamo lavorando al videogioco Cooking Mama e cercavamo uno chef giovane e brillante, così l’amica Alessia Ventura, che avevo conosciuto a Ok Il prezzo è giusto, mi ha dato il numero di Alessandro”. 

Altrettanto sui generis la proposta di nozze. “Eravamo partiti per un viaggio, poi in aereo. C’erano un po’ di turbolenze e alcune signore erano un po’ agitate perché l’aereo ballava parecchio. Così ho visto dei posti liberi e le ho detto “Wilma ci spostiamo?“, ma lei ha capito “Wilma ci sposiamo?” e mi è saltata addosso dicendo sì”, ha raccontato lui a Verissimo. E ancora: “Io ero un po’ sorpreso dal fatto che sono per spostarci c’era tutta questa emozione. Per non deluderla alla fine l’ho sposata”.  E così ha avuto fine la lunga carriera da tombeur des femmes di Borghese. 

Back to top button