Cronaca

Arriva la pasta che prende forma mentre bolle

Si sa che l’alimento d’eccellenza del made in Italy è la pasta ma se questa cambiasse ? se non fosse più tra qualche tempo come tutti la conosciamo? Se i fusilli, gli spaghetti e i maccheroni ed altri vari formati di pasta fossero piatti e poi prendessero forma durante la cottura cosa pensereste? E soprattutto cosa penserebbero le nostre nonne? Pura follia! Invece no, sarà la realtà. Sarà tutto ciò che vedremo tra qualche anno grazie all’invenzione di alcuni ricercatori del MIT (Massachusetts Institute of Technology) che hanno ideato un tipo di pasta in grado di assumere diverse forme quando è  immersa nell’acqua.

Ma perché questa strana invenzione vi chiederete? Inutile? No, quasi mai ciò che è inventato è superfluo ed ha sempre alla base una motivazione e infatti lo scopo di questa invenzione è quella di sfruttare tutto il volume disponibile di un pacco di pasta.

Secondo i ricercatori, infatti, in una scatola di pasta il 67% di aria non viene utilizzata così è stata ideata un tipo di pasta composta da due strati di gelatina e amido che a contatto con l’acqua aumenta di volume, acquisendo poi, un determinato tipo di formato che al momento sono: rigatoni, maccheroni e pochi altri ancora. La pasta, definita 2.0 è molto buona, una volta cotta non cambia né nel  gusto né nell’aspetto da quella “classica”. Questa invenzione per evitare sprechi potrà essere utilizzata in futuro per aumentare anche la quantità di pasta in un pacco e diminuire conseguentemente, lo spazio ed il costo del trasporto.

Mentre aspettiamo che questa idea prendi ‘forma’, gustiamo la nostra pasta tradizionale, che a detta dei più esperti, a prescindere da qualunque invenzione, rimarrà sempre la più buona.

Rosanna Maurici

https://metropolitanmagazineitalia.blog/2017/05/30/arriva-la-pasta-che-prende-forma-mentre-bolle/

Adv

Related Articles

Back to top button