In inverno, con le giornate che si accorciano e le temperature basse, i bimbi non hanno molte occasioni di trascorrere il tempo libero giocando all’aperto; ma con l’approssimarsi della bella stagione, tutto cambia.
Se si ha la fortuna di avere una casa con giardino, anche piccolo, o uno spazio condominiale, ci sono tantissime cose che si possono fare per renderlo uno spazio super divertente, avventuroso, ma allo stesso tempo sicuro, nel quale i più piccoli potranno giocare liberamente e godersi le lunghe giornate di sole.

Come fare, quindi, a costruire uno spazio adatto a lasciare i bambini in giardino e farli giocare al sicuro? Ecco alcuni suggerimenti utili.

La manutenzione del giardino

Prima di tutto, occorre considerare la grandezza dello spazio che si ha a disposizione, in maniera da poterlo organizzare e suddividere al meglio, per far vivere in totale sicurezza delle meravigliose giornate all’aperto ai bambini. Il giardino va sottoposto ai normali lavoretti di manutenzione, dopo la lunga stagione invernale. Ciò vuol dire renderlo sicuro per i bimbi, ma anche per i grandi.

Ad esempio, va aggiustata la pavimentazione, se presente e danneggiata da pioggia, neve o quant’altro, tagliata l’erba e rimossi eventuali detriti e foglie secche, potati gli alberi se mostrano rami spezzati e così via. Molto importante, poi, è la corretta installazione dell’impianto luci, essenziale per fare in modo che i bambini possano continuare a giocare tranquillamente anche al tramonto o nelle belle sere d’estate.

Se il giardino è posto vicino a una strada, è fondamentale che sia ben recintato. Molto belle sono le recinzioni in steccati di legno, che ben si inseriscono e armonizzano con l’ambiente, magari da comprare in tinta neutra e da dipingere insieme ai bimbi nei loro colori preferiti. Vanno bene anche quelle con rete metallica, più economica ma altrettanto sicura.

Se si decide di montare delle altalene o degli scivoli, che sono tra i giochi all’aperto più amati dai più piccoli, occorre fare attenzione a dove li si installa: la posizione ideale è in una zona non troppo illuminata dal sole, perché altrimenti, nelle ore di punta, potrebbero scaldarsi parecchio e scottare la pelle delicata dei bimbi.

Il giardino per i bimbi: tutto sotto controllo

Per lasciare giocare i bimbi in libertà e sicurezza in giardino, è utile arredare il prato con delle panchine per i grandi. Ce ne sono di carinissime, anche di piccole dimensioni, che ben si adattano ad ogni tipo di giardino, e permettono ai genitori di controllare i bimbi giocare stando comodamente seduti.

Le piantine aromatiche

Nel giardino, molto d’effetto è piantare delle piante che fungano da cornice per delineare la zona bimbi: l’ideale è una siepe, oppure delle erbe aromatiche che possono assolvere anche alla funzione didattica di far conoscere ai piccoli le diverse specie di vegetazione, nonché le loro differenti profumazioni.

Si può ideare anche un’area da adornare con vasi, contenenti vari tipi di fiori, facendoli annaffiare e curare ai più piccoli, in modo da insegnare loro l’amore per la natura e l’ambiente.

Sempre in ambito natura, in qualsiasi area verde, seppur di piccole dimensioni come può essere generalmente un giardino di casa, c’è un via vai di animaletti, insetti e volatili: un’idea che piacerà tantissimo ai piccoli è quella di appendere agli alberelli del giardino o su una pergola, delle casette adatte ad ospitare piccoli uccelli in cerca di un posto dove nidificare, e attendere che qualche nuovo inquilino con le ali decida di venirvi ad abitare e mettere su famiglia.

Molto stimolante, educativo e salutare per bambini di tutte le età e per i grandi, è anche la realizzazione nel giardino di un piccolo orto domestico. Alcune verdure sono molto facili da coltivare e crescono ovunque, come i pomodori, le carote o l’aglio. I giovani agricoltori non vedranno l’ora di cogliere e assaggiare i frutti del loro lavoro.

La spiaggia nel giardino di casa

In estate è bene montare nel giardino un patio sotto al quale i bambini possano continuare a giocare nelle ore più calde, al riparo dai raggi diretti del sole. Per la gioia dei bimbi, si può allestire una piccola piscina smontabile (in commercio ce ne sono tantissime e adatte a bambini di tutte le età) in modo da poterla riporre, una volta finita la stagione, nel garage, cantina o box. Se si hanno bambini molto piccoli, è opportuno coprire la piscina dopo l’uso, con un telo o altro, in modo che non ci finiscano dentro per sbaglio.

E per ricreare in giardino un vero acqua-park, si possono forare dei tubi in plastica o delle bottiglie, collegarli alla pompa dell’acqua usata per annaffiare il prato e il gioco è fatto: spruzzi d’acqua a volontà!

Altro elemento caratteristico di un giardino a misura di bambini è la sabbiera, da realizzare preferibilmente in legno, oppure in plastica. In questo spazio i bimbi si divertiranno come se fossero in spiaggia a costruire bellissimi castelli di sabbia, piste per far rivivere loro l’intramontabile gioco delle biglie, scavare tunnel, divertirsi con le formine e tanto altro. L’unica accortezza da seguire è allestire la sabbiera nella parte del giardino maggiormente colpita e riscaldata dal sole, in modo da scongiurare il rischio funghi o muschi.

Coltivare piccoli artisti

In primavera ed estate, il giardino si presta molto bene a divenire l’atelier a cielo aperto degli artisti in erba: perfetto per dipingere, disegnare o dare vita a qualsivoglia tipo di arte nella quale i bimbi vogliano cimentarsi.

Arredare, quindi, il giardino con tavolini, sedie, cavalletti, fogli, pennarelli, pennelli e tantissimi colori, in modo che i bambini possano dare libero sfogo alla loro fantasia e ritrarre anche la natura che li circonda; un’idea molto carina è appendere, su un lato della recinzione, una lavagnetta munita di tanti gessetti colorati sulla quale i bambini potranno disegnare, scrivere o ideare nuove avventure e giochi di gruppo.

A tutto relax

Tra gli arredi, immancabile è l’amaca, simbolo del relax totale e adorata da bambini e genitori. Montarne una nel proprio giardino è facilissimo: si può comprarne una da appendere tra due alberi o anche una dotata di supporto che si poggia a terra.

Tutti in pista

Un’area del giardino può essere usata per dare vita a una mini-pista pavimentata a misura di bambino, dove i più piccoli potranno andare in bici, sui pattini, monopattini, macchinine elettriche e così via, restando in ogni caso in uno spazio sicuro e recintato. Ai bimbi piacciono tanto le piste per le loro macchinine o trenini: se ne può realizzare una in giardino completa di strisce pedonali, semafori, rotaie e quant’altro. Da costruire e giocarci insieme.

I giochi da fare in giardino

Molto apprezzato dai bambini e dai loro genitori è il percorso sensoriale, adatto soprattutto ai bimbi più piccoli, perché capace di sviluppare le loro capacità sensoriali. È molto semplice: nel giardino si realizza un viottolo che mette in collegamento due aeree arredate con oggetti, materiali e colori differenti; sistema che aiuta i bambini a mettere in moto i propri sensi.

Seppur di più difficile realizzazione, piace tantissimo ai bambini la classica casetta sull’albero, che richiede uno spazio adeguato e soprattutto l’aiuto, nella sua costruzione, di professionisti esperti, per avere la garanzia che i bimbi possano giocare in totale sicurezza. Nel caso non fosse possibile, una valido e altrettanto gradevole sostituto adatto ai gusti dei più piccoli è il fortino: può essere fabbricato a terra e sul mercato ci sono molti modelli già pronti ed economici.

In alternativa, visto che ogni giardino a misura di bimbo che si rispetti non può non contemplare la presenza di un rifugio/nascondiglio per piccoli esploratori, in qualche angolo si può mettere una bella tenda da campeggio di piccole dimensioni (sul mercato ce ne sono per tutte le tasche) e far giocare i bimbi proprio come se fossero in vacanza all’avventura, en plein air.

Per un rifugio all’insegna dell’ecosostenibilità, invece, un’idea ecologica e super fresca è la tenda di canne di bambù da costruire assieme ai bambini e da ricoprire con piante rampicanti, che vanno piantate ai lati della struttura in bambù: l’effetto giungla è assicurato.

Il giardino-cinema

Nelle calde serate d’estate non c’è niente di meglio di un bel cartone visto al fresco di un giardino. Ricreare una sorta di “drive in” casalingo è facilissimo: bastano qualche soffice cuscino, dei gustosi popcorn, un video-proiettore e, per avere l’effetto cinema, un grande lenzuolo o telo bianco da appendere a una delle pareti esterne della casa o ad una struttura rimovibile montata per l’occasione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA