Attualità

Bollettino 29 dicembre: sfiorati i 100 mila contagi, i dati per Regione

Sono 98.020 i nuovi casi di coronavirus in Italia (ieri sono stati 78.313, qui il bollettino). Sale così ad almeno 5.854.428 il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti) dall’inizio dell’epidemia. I decessi odierni sono 136 (ieri sono stati 202), per un totale di 137.091 vittime da febbraio 2020.

Le persone guarite o dimesse sono complessivamente 5.042.472 e 21.871 quelle uscite oggi dall’incubo Covid (ieri 16.746). Gli attuali positivi — i soggetti che hanno il virus — risultano essere in tutto 674.865, pari a +76.009 rispetto a ieri (+61.352 il giorno prima).

tamponi totali (molecolari e antigenici) sono stati 1.029.429, ovvero 5.248 in meno rispetto a ieri quando erano stati 1.034.677. Mentre il tasso di positività è 9,5% (l’approssimazione di 9,52%); ieri era 7,6%. Qui la mappa del contagio in Italia.

Mentre si cerca di trovare un argine anche alla corsa ai tamponi, il farmacologo Silvio Garattini invita il governo a intraprendere la strada dell’obbligo vaccinale. Intanto la Fiaso (la Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere) sottolinea come dal 7 al 28 dicembre il numero dei pazienti Covid non vaccinati ricoverati è cresciuto del 46%, mentre l’aumento dei vaccinati si è fermato al 19%. Un trend confermato anche dai dati raccolti dalle centrali operative del 118, che tracciano un identikit dei malati Covid che chiamano l’ambulanza da casa: non vaccinati e con un’età compresa tra 35 e 60 anni, che sono non vaccinati e hanno un’età compresa tra 35 e 60 anni, i pazienti Covid che hanno già febbre alta, tosse forte e difficoltà respiratoria acuta.

Regioni / Lombardia

A fronte di 209.685 tamponi effettuati, sono 32.696 i nuovi positivi (15,5%) individuati in Lombardia. Sono in forte rialzo i ricoverati nei reparti ordinari (1.831, +133 rispetto a ieri), mentre calano leggermente i pazienti in terapia intensiva che sono 191 (-2). Nelle ultime 24 ore si registrano 28 decessi. A Milano e provincia ci sono 13.650 nuovi casi di cui 5.152 a Milano città.

Campania

Nuovo record di casi in Campania: sono 9.802 i nuovi positivi rilevati su 111.379 tamponi eseguiti. Il tasso di incidenza balza all’8,8%, soglia mai toccata finora in regione. Il bollettino odierno segnala anche 11 vittime, di cui sette nelle ultime 48 ore e quattro risalenti ai giorni precedenti. Non si arresta la crescita dei ricoveri in degenza, a quota 587 (+53, l’incremento più consistente degli ultimi mesi), e aumenta anche l’occupazione dei posti in terapia intensiva, che sono 37 (+2).

Piemonte

Oggi la Regione Piemonte ha comunicato 9.671 nuovi casi, pari al 12% di 80.826 tamponi eseguiti (65.734 antigenici) e 6 decessi. Dei 9.671 nuovi casi gli asintomatici sono 6.559 (67,8%). Cresce anche la pressione sugli ospedali: i ricoverati nei reparti di degenza sono 1.147 (+29 rispetto a ieri), mentre i pazienti assistiti in terapia intensiva sono 99 (+7). Le persone in isolamento domiciliare sono 53.707.

Veneto

In Veneto i contagi da Covid segnano un altro record: 8.666 in sole 24 ore, un dato ben più alto di ieri  (7.403) che già rappresentava il dato più alto dall’inizio della pandemia. Si contano anche 23 decessi, che portano il dato complessivo delle vittime a 12.358. Le persone attualmente in quarantena salgono a 80.456 (+ 4.485). Numeri ugualmente preoccupanti sul fronte ospedaliero: sono 1.290 i ricoverati in area medica (+126), e 190 quelli in terapia intensiva (+12) 

Toscana

Record di contagi giornalieri anche per la Toscana: 7.304 positivi in più (7.000 confermati con tampone molecolare e 304 da test rapido antigenico). Il numero totale di casi in regione sale così a 348.883. Gli attualmente positivi sono oggi 42.636, +18% rispetto a ieri. I ricoverati sono 627 (27 in più rispetto a ieri), di cui 78 in terapia intensiva (2 in meno). Si registrano anche 9 decessi

Nuovo record di casi in Lazio dove “oggi su 28.252 tamponi molecolari e 60.273 tamponi antigenici per un totale di 88.525 tamponi, si registrano 5.248 nuovi positivi (+960) e 10 decessi (-9). Sono 1.070 i ricoverati (+45), 147 le terapie intensive (+12) e +1.188 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi e’ al 5,9%. I casi a Roma citta’ sono a quota 2.381. Lo ha reso noto l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato. Aumentano i tassi di occupazione di area medica e intensiva rispettivamente al 15% e al 10%; dati che se confermati porterebbero la Regione in zona gialla nella prima settimana di gennaio.

Back to top button