Attualità

Bonus Verde: incentivi fino a 1800 euro, ecco i requisiti necessari

Adv

Confermato per tutto il 2021 il bonus verde, un incentivo per privati che hanno intenzione di investire per rifarsi il giardino o allestire una terrazza, anche per i condomini. Si tratta infatti di una detrazione irpef del 36% per i seguenti interventi:

  • sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi
  • realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

Come riporta l’agenzia delle entrate, la detrazione va quindi ripartita in 10 quote annuali di pari importo ed è calcolata su un importo massimo di 5000 euro per unità immobiliare a uso abitativo. La detrazione massima, ovvero il 36% di 5000 euro, è quindi pari a 1800 euro per immobile.

Chi ha diritto alle agevolazioni del Bonus Verde

Hanno diritto alle agevolazioni i contribuenti che possiedono o detengono sulla base di un titolo idoneo, l’immobile sul quale hanno effettuato gli interventi e che hanno sostenuto le relative spese. Sono incluse nelle agevolazioni anche le spese per interventi sulle parti comuni esterne dei palazzi condominiali, fino a un importo massimo di 5000 euro per uso abitativo. In questo caso ha diritto alla agevolazione il singolo condominio nel limite della quota a lui imputabile a condizione che sia stata effettivamente versata.

Le detrazioni del bonus verde non sono invece garantite alle spese sostenute per la manutenzione ordinaria periodica di giardini preesistenti che non presentino quindi carattere di rinnovo o interventi modificativi dell’area verde e i lavori in economia.

Adv
Adv
Adv
Back to top button