Sport

Brock Lesnar, destino scritto dopo Wrestlemania 38? La rivelazione

Un vincitore che si prende tutto ed un perdente al quale resta un pugno di sabbia in mano. Nella notte che ha incoronato Roman Reigns, lo sconfitto principale è stato certamente Brock Lesnar che ha fallito il suo assalto al titolo di WWE Undisputed Champion. Mentre il Tribal Chief si gode il doppio alloro, la WWE ragiona sul destino della Bestia.

Brock Lesnar, il destino dell’atleta in WWE

Dave Meltzer, noto corrispondente del Wrestling Observer, si è esposto sul futuro in WWE della Bestia affermando che “è già certa la presenza di Brock Lesnar a WrestleMania Backlash e a Money in the Bank, che si terrà all’Allegiant Stadium di Las Vegas“. I complimenti al grande perdente nello show dell’anno sono arrivati anche da Dutch Mantell, ex manager della Federazione di Stamford che ha detto, senza mezzi termini, che “Brock sta facendo un lavoro incredibile, non ci sono dubbi. Che piaccia o meno, Lesnar è l’unico ad avere questo tipo di impatto. Ci sono tanti ragazzi in grado di dare spettacolo sul ring, ma soltanto la Bestia ti fa provare certe emozioni”.

D’altronde, il curriculum del 44enne di Webster parla da solo: sette WWE Championship, un UFC Heavyweight Championship, un NCAA Division I Heavyweight Championship, tre WWE Universal Championship e una volta l’IWGP Heavyweight Championship. Tradotto: è l’unico combattente ad essere salito sul tetto della arti marziali miste, del wrestling professionistico ed in quello collegiale. Una Bestia di bravura. La Federazione comandata da Vince McMahon, però, non ha potuto puntare su di lui nell’ultimo Wrestlemania 38: Brock Lesnar non è sempre presente negli show e la WWE non poteva permettersi un campione presente a metà. È Roman Reigns il volto sul quale puntare. Ancora.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button