CalcioSport

Calcio: torna in scena la Serie A il prossimo 24 agosto

Per il momento accantonata l’idea di avere un calendario di Serie A all’inglese, come abbiamo visto durante la scorsa stagione di Premier League, l’esperimento di disputare un girone di ritorno diverso, rispetto al calendario e al programma d’andata, è stato al momento messo da parte.

Ci sono però alcune importanti novità, che riguardano il campionato di massima divisione che inizierà durante il weekend del 24 e del 25 agosto prossimo, per la stagione che va a celebrare i 90 anni del girone unico, che di fatto costituisce il campionato di Serie A per come lo conosciamo in tempi recenti.

Il calendario del campionato di serie A 2019-2020

La stagione di Serie A prenderà quindi forma, settimana dopo settimana, a partire dall’ultimo weekend pieno di agosto, che come già prestabilito non potrà vedere in scena nessun derby e big match, per la prima giornata d’andata e conseguentemente per quella di ritorno. Ci sarà quindi un calendario piuttosto diverso, rispetto a quello a cui abbiamo assistito durante la passata stagione, anche se con una certa continuità dato che lo scorso anno alcune squadre come Napoli, Lazio e Milan, su tutte, erano partite col botto, in termini di big match.

La stessa cosa è successa quest’anno almeno per Napoli e Lazio, che già alla seconda giornata affronteranno rispettivamente la Juventus in trasferta a Torino e la Roma per il primo derby di questa serie A. E’ stato stabilito che durante i tre turni infrasettimanali, del prossimo 25 settembre, 30 ottobre e 22 aprile, non vi saranno derby o big match; un modo per cambiare in qualche misura le regole, rendendo di fatto il calendario, da un certo punto di vista più prevedibile, ma anche più coerente, rispetto all’offerta tv o delle scommesse sportive live che nel corso delle passate stagioni sono diventate sempre più ricercate e cliccate dagli appassionati di calcio e di sport in generale.

Sarà di sicuro una stagione di Serie A differente, inedita, visti specialmente i tanti avvicendamenti sulle panchine dei club più importanti d’Italia, ma non solo. Se infatti Inter, Juventus, Roma, Milan e Sampdoria, solo per citare alcune squadre, hanno cambiato il proprio tecnico, rispetto alla passata stagione, sarà interessante anche vedere come si comporteranno le squadre neo promosse in A, che nel caso di Brescia e Lecce, mancavano a questo appuntamento ormai da lungo tempo.

calcio-serie-a
Il calendario della Serie A (Credit: Serie A Tim)

Torna la Serie A in attesa di vedere anche la Champions e la Nazionale in campo

Una stagione che farà da sfondo e da cornice, naturalmente alle competizioni europee quali Champions ed Europa League, ma anche in chiave di Nazionale, con gli azzurri che dovranno conquistare la qualificazione agli Europei del 2020, che andranno a concludere degnamente questa stagione già iniziata con i primi turni di Coppa Italia e con i preliminari di Europa League, che hanno visto il Torino di Mazzarri, già impegnato per accedere alla fase finale della competizione.

Intanto, prima di assistere all’inizio dei campionati di Serie A e di B, possiamo continuare a seguire le amichevoli di lusso dell’International Champions Cup, dove è sembrato di vedere un livello agonistico piuttosto alto e performante, dimostrando che per alcune squadre e società non esistono partite prive di motivazione e di significato, come è giusto che sia, del resto.

Questo campionato 2019-2020, parte con alcune incognite, visto che la Juventus dopo un lungo periodo di vittorie e di successi, in campo nazionale, ha deciso di cambiare allenatore, ingaggiando proprio quel Maurizio Sarri, che era arrivato vicinissimo all’impresa durante la sua ultima stagione al Napoli, nel 2018. Si riparte ora con un inedito Antonio Conte all’Inter, con la conferma di Carlo Ancelotti al Napoli, e con Sarri che dovrà puntare alla vittoria, per non far terminare il ciclo vincente della Juventus di Agnelli anzitempo, con la Supercoppa italiana che vedrà ancora una volta in scena Juventus-Lazio, diventata una classica sfida, per quanto comporta tale torneo.

Back to top button