Attualità

Caronte: l’ondata di calore in attenuazione, in arrivo piogge e fresco

In arrivo temporali e aria fresca soprattutto nel nord Italia: Piemonte, Lombardia, Veneto e rispettive aree alpine. Tra mercoledi 6 e 7 previsto sensibile calo delle temperature fino ai 10 gradi. Un toccasana soprattutto per i terreni settentrionali da tempo aridi e in preda alla siccità. Sebbene sia atteso per oggi l’apice massimo di calore dovuto all’ondata sahariana “Caronte”, con temperature superiori ai 35 gradi, tra pochi giorni le cose potrebbero cambiare per tutta la penisola. A controbilanciare l’ondata di calore, l’arrivo delle correnti fresche nord-europee: il contrasto potrebbe favorire temporali, piogge e persino grandinate, che rinfrescheranno l’aria e ci daranno un piacevole ristoro al caldo asfissiante delle ultime settimane.

In arrivo le correnti fresche del nord-Europa, in diretto contrasto coll’anticiclone sahariano Caronte: previste piogge e temporali in tutto il nord-Italia

Buone notizie sul versante climatico, con le temperature in attenuazione e la previsione di piogge sul terreno inaridito del nord-Italia. Tra 6 e 7 luglio, le basse pressioni provenienti dal nord-Europa si scontreranno con le alte pressioni africane dell’anticiclone Caronte, promettendo piogge e temporali sull’arco alpino e sulla Val Padana. Previsto conseguentemente un calo generale delle temperature con lo spostarsi delle fresche correnti settentrionali verso il meridione. Dovremo però resistere, soprattutto in città come Roma e Firenze, al momento attraversate da migliaia di turisti, a temperature massime estreme. Previste per le ore più calde di oggi temperature fino a 40 C.

Atto di resistenza che verrà però ripagato tra mercoledì e giovedì. Non si escludono però fenomeni metereologici di forte intensità che hanno mostrato un loro preludio già in città come Padova, dove 5 minuti di grandine intensissima hanno colpito e stupito i suoi abitanti. Bisogna, soprattutto al nord, aspettarsi quindi temporali e grandinate anche di forte tenore, che potranno rovinare qualche gita o scampagnata. Al sud invece ci si prospetta ancora una temperatura stabile ed elevata, consentendo tutte le gite al mare possibili. Nel fine settimana è però previsto un calo anche nel meridione, permettendo un respiro più fresco quasi ovunque sotto Roma.

Alberto Alessi

Seguici su Google News

Adv

Related Articles

Back to top button