Motori

Catherine Bond Muir: l’avvocato delle donne

La rubrica W-on Track ritorna con la figura di Catherine Bond Muir. Ex avvocato specializzato in proprietà intellettuale, è nel mondo dello sport da una vita. Lo dimostrano anche una sua ulteriore specializzazione in diritto sportivo e la sua attività in materia di finanza aziendale. E’ attualmente CEO e fondatrice della W-Series, una categoria di corse automobilistiche tutta al femminile.

Da avvocato a fondatrice di W-Series: ecco Catherine Bond Muir

Ha da sempre trascorso una vita all’insegna dello sport: Catherine Bond Muir, avvocato specializzato in diritto sportivo con un background in finanza aziendale, comincia a lavorare nel settore dell’imprenditoria sportiva, occupandosi di vari clienti. I nomi che gestisce sono tra i più noti al mondo. Tra questi vi sono Roman Abramovič, conosciuto per essere il proprietario del Chelsea, società calcistica londinese, e Randy Lerner. Ma nonostante la sua grande esperienza, non ha mai lavorato nel motorsport, anche se ricorda ben volentieri le domeniche d’infanzia passate a guardare la Formula 1 tifando per James Hunt, di cui è sempre stata grande tifosa.

Catherine Bond Muir Marinescu
Catherine Bond Muir con Alexandra Marinescu – Photo Credit: Catherine Bond Muir Official Twitter

L’ignoto non l’ha spaventata e ha deciso di buttarsi in questa nuova sfida dopo i 45 anni, a seguito della nascita di suo figlio. Convinta di voler dare una svolta allo sport, lo fa addentrandosi in un mondo prettamente maschile… e anche maschilista il più delle volte. Ma ciò non l’ha intimorita, anzi per lei è stato uno stimolo in più. Ed ecco che iniziano a nascere le prime idee di un qualcosa che avrebbe sfondato una volta per tutte quel muro di pregiudizi.

La nascita della W-Series

Il progetto viene presentato ufficialmente nell’ottobre del 2018 e l’anno seguente inaugura la sua prima stagione che si rivelerà un grande successo. Ad avere l’onore di essere incoronata prima campionessa della W-Series è la pilota britannica Jamie Chadwick. Un talento passato non di certo inosservato all’interno del Circus, tanto da permetterle di firmare un contratto con la Williams come test driver. Il campionato sta cercando di espandersi a macchia d’olio anche in Asia e, inoltre, dal 2021 sarà affiancato alla Formula 1 come categoria di supporto, proprio come la Formula 2 e la Formula 3.

“A quel punto, una coppia di amici per caso ha detto, ‘che ne dici di un campionato di corse automobilistiche femminili?’ Ho fatto delle ricerche su questo e ho pensato che fosse un’ottima idea. Le donne sono massicciamente sottorappresentate, quasi non esistono nel motorsport. Forse inizialmente c’era scetticismo sul fatto che fossimo solo un altro campionato di corse automobilistiche qualunque. Tutti quelli che erano nel motorsport da molto tempo hanno visto la W-Series e penso che ne siano rimasti molto colpiti”.

La novità della W-Series, che la distingue dalle altre categorie, è che le ragazze partecipanti godono di una copertura finanziaria da parte dello stesso campionato: non è necessario avere una somma consistente di denaro o degli sponsor per poter partecipare. Il motivo di questa decisione è in linea con lo spirito del progetto, ovvero la promozione dell’uguaglianza. A detta della Muir, l’obiettivo è quello di promuovere le donne più veloci al mondo. Un contesto in cui, per una volta, a vincere è il talento e non il conto in banca. Una realtà a cui noi appassionati di motorsport non siamo abituati, purtroppo.

Catherine Bond Muir W-Series
Catherine Bond Muir con le ragazze della W-Series – Photo Credit: Catherine Bond Muir Official Twitter

“Se lo vuoi, tutto è possibile!”

La W-Series ha attirato molte ragazze provenienti da ogni angolo del pianeta, un progetto che ha riacceso in loro la speranza di poter finalmente realizzare il proprio sogno. “Credo che se puoi vederlo, puoi diventarlo”, il motto di Catherine per incoraggiare le sue pilote a proseguire con ciò in cui credono e di non farsi buttare giù da chi cerca di smontare le loro ambizioni. Il suo consiglio? Ignorare le chiacchiere altrui, nient’altro.

“Ci sarà sempre chi cerca di ostacolarti. Se avessi ascoltato le opinioni della gente sulla W-Series, tutto ciò non sarebbe mai esistito. Se sei sicuro di qualunque cosa tu voglia fare, sei la persona giusta per quel lavoro… e se ci credi, vai avanti fino in fondo per realizzare il tuo sogno”.

Catherine Bond Muir festeggiamenti
Catherine Bond Muir tra i festeggiamenti – Photo Credit: Catherine Bond Muir Official Twitter

Nessuno garantirà che non sbaglierete, ma anche gli errori servono a costruire il vostro sogno e a renderlo realtà. Il segreto è avere tanta fiducia in se stessi e non sottovalutarsi mai: ognuno di noi a questo mondo ha delle qualità da coltivare e grazie a cui, un giorno, potrà fare grandi cose.

SEGUICI SU:

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
SPOTIFY: https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/motors.mmi/
✍ GRUPPO FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/763761317760397
NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

Back to top button