17.3 C
Roma
Maggio 18, 2021, martedì

Che cosa fanno i negozi di pelletteria?

- Advertisement -

La pelle è uno dei materiali più amati in assoluto, usato per scarpe, borse, giubbotti e qualsiasi altro tipo di rivestimento. Si tratta di un prodotto nobile, contraddistinto da una bellezza che non ha paragoni, senza contare il suo odore inconfondibile e la sensazione di morbidezza e pregio che si ha quando la si tocca. Ed è proprio per questi motivi che viene utilizzata per rivestire e creare praticamente qualsiasi prodotto. Basti pensare ad esempio alle borse in pelle, le più pregiate in assoluto, oppure ai bellissimi giacconi in stile motociclista, avvolti da un fascino senza tempo e senza età. Tutto questo senza contare le scarpe realizzate in questo bellissimo materiale, o la diffusissima piccola pelletteria come portafogli, portacarte o piccoli borsellini. Insomma, la pelle si presta a qualsiasi tipo di uso, ed è il materiale perfetto per tutti coloro che desiderano avere un qualcosa di unico, che guadagni sempre più fascino con il passare degli anni e contraddistinto da una qualità e una resistenza senza eguali.

La pelle è un materiale così versatile e adatto ad un uso a 360 gradi grazie alle sue caratteristiche uniche, relativamente parlando alla morbidezza, la resistenza e alla naturalezza del prodotto. Infatti la pelle è un prodotto che, oltre ad essere bello esteticamente in qualsiasi tipo di contesto, nasconde dietro alla sua estetica anche grandi doti che nell’uso pratico si rivelano davvero essenziali. Basti pensare infatti alla morbidezza che differenzia un capo o un accessorio realizzato in pelle naturale rispetto ad un altro materiale. La pelle infatti è contraddistinta da una morbidezza senza eguali, in grado di adattarsi in modo del tutto naturale alla forma del corpo, nel caso ad esempio di scarpe o capi, oppure restituire una sensazione al tocco unica nel suo genere, come nel caso della piccola pelletteria o delle borse. Inoltre, nonostante la sua straordinaria morbidezza e sinuosità, la pelle è anche un prodotto estremamente resistente alle abrasioni e agli urti. Non a caso infatti l’abbigliamento da motociclisti è realizzato totalmente in pelle naturale, oltre al fatto tutti gli oggetti realizzati in questo materiale riescono a mantenere inalterate le loro caratteristiche anche dopo molti anni.

La pelle però è un materiale che necessita della giusta lavorazione e dei giusti trattamenti che, se non effettuati nel modo corretto, potrebbero portare ad un risultato finale di un prodotto non del tutto soddisfacente. Infatti si tratta di un materiale che deve essere lavorato da mani esperte, le quali devono saperlo trattare e modellare con delle tecniche apposite. Solo in questo modo si potrà contare su un risultato finale eccellente, all’altezza delle aspettative. Ed è proprio per questo motivo che esistono i negozi di pelletteria, ovvero dei veri e propri templi della pelle in cui questo materiale riesce a trovare la sua forma migliore, grazie alle attente lavorazioni dalle mani esperte da professionisti del settore.

I negozi di pelletteria

Il nostro paese, oltre ad essere famoso per la pizza e le meraviglie architettoniche, è conosciuto in tutto il mondo per la cultura nella lavorazione della pelle, fattore che permette all’Italia di essere uno dei maggiore produttori manifatturieri di pelletteria al mondo, con tecniche uniche nel loro genere e ammirate in tutto il mondo. I negozi di pelletteria non sono dei semplici punti dove poter acquistare oggetti in pelle naturale, contraddistinti da una qualità eccellente e da una lavorazione manuale che rende ogni singola creazione unica, bensì sono dei veri e propri laboratori della pelle, luoghi nei quali un semplice pezzo di pelle prende vita trasformandosi in un oggetto o un accessorio unico. Infatti i negozi di pelletteria non si limitano solo a vendere prodotti in pelle, ma li creano, li modificano e li trasformano, il tutto seguendo un percorso di lavorazione formato da diversi step ben definiti, necessari per un risultato finale che rispetti i più alti standard qualitativi. Questi laboratori solitamente sono dediti alla vendita all’ingrosso di pelletteria, che va a rifornire negozi che si occupano solo ed esclusivamente della commercializzazione di questa nicchia di mercato manifatturiero.

Il mondo che sta dietro alla realizzazione di un accessorio in pelle è davvero vasto, e nasconde metodi di lavorazione che molte volte sono sconosciuti alla maggior parte delle persone. La realizzazione della piccola pelletteria, delle borse e delle scarpe in pelle effettuata dai negozi di pelletteria passa traverso diversi step. Andiamo a scoprire più nel dettaglio tutti quelli che sono i passaggi per la lavorazione della pelle che vengono effettuati nei negozi di pelletteria, in particolar modo per tutti quelli che producono per terzi.

Progettazione e disegno dei modelli

La prima fase, quella dalla quale parte tutto, è la progettazione attraverso programmi dedicati come Cad, che permettono di realizzare una prima bozza, che poi porterà alla creazione di un prototipo fisico che si avvicinerà molto a quello che sarà il prodotto finito. Questa fase è necessaria solo nel caso in cui si voglia creare un prodotto da zero.

In questo primo step di deciderà il design del prodotto, le caratteristiche estetiche e tutti i più piccoli particolari.

Taglio della pelle

Il secondo step è anche quello più delicato e complicato, ovvero il taglio del pellame, che viene eseguito da degli esperti con anni di esperienza alle spalle, dotati di una mano con precisione e fermezza chirurgica. Infatti la ben riuscita di questo taglio si ripercuoterò sul risultato finale del prodotto una volta ultimato. Oltre che a mano può avvenire con un trancio o, nel caso di una produzione di più pezzi, può essere affidata ad un ditta esterna che adotterà un taglio automatizzato.

Lavorazione della pelle

Il pellame, una volta tagliato, subisce quella che viene chiamata come sbassatura, ovvero l’assottigliamento del lembo fino al raggiungimento dello spessore desiderato.

Rifilatura e incollaggio

Successivamente si passa allo step dell’incolaggio e della rifinitura, nel quale i bordi del prodotto vengono uniti tra di loro, ed è proprio qui che l’aspetto dell’oggetto incomincia a prendere forma.

Controllo qualità e rifinitura

Una volta eseguita la fase di incollaggio e rifilatura si passa a quelle della rifinitura, passaggio molto importante nel quale si fa fronte anche alle più piccole imperfezioni, eliminando ogni cosa che non è al suo posto, e curando ogni minimo dettaglio. Questo processo viene realizzato nella maggior parte dalle mani esperte degli artigiani della pelle, ma in caso di alti numeri di produzione può anche essere fatta a macchina. Questa fase si conclude con l’essiccatura in forno.

La cucitura

Veniamo all’ultimo step, quello rende davvero unico un oggetto di questo genere, ovvero la cucitura. Si tratta dell’ultimo step, ma è anche quello più delicato e nel quale l’esperienza e le abilità delle mani dei pellettai risultano essere fondamentali. Qui infatti ogni minima mossa della mano potrebbe fare la differenza tra un buon risultato e un effetto finale non soddisfacente, compromettendo così l’intero processo di lavorazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Mr. Redhttps://metropolitanmagazine.it/
Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e questo è quanto basta.
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -