Sicuramente ti avranno detto in più di un’occasione che per riuscire a valorizzare il tuo business hai un estremo bisogno di un sito web ben realizzato e posizionato sui motori di ricerca. Ti avranno detto che è necessario disporre anche di pagine social costantemente aggiornate e di far scendere in campo qualche strategie di web marketing ad hoc che possa aiutarti ad ottenere un maggior traffico, sia sul sito che sui social.
Tutto questo è assolutamente vero, non possiamo di certo negarlo. Ma per valorizzare il tuo business c’è un altro strumento a tua disposizione e che in molti oggi invece sottovalutano. Stiamo parlando delle app per smartphone e per tablet. Come sviluppare app Android e iOS per valorizzare il proprio business? Andiamo insieme alla scoperta di qualche utile consiglio.

Anche solo essere presenti sui market digitali fa la differenza

Se deciderai di sviluppare app Android o iOS il tuo nome sarà presente sui market digitali. Questo di per sé è un motivo più che sufficiente per scegliere di creare un’app. Sì, perché la presenza sui market ti consente di ottenere visibilità. Migliaia di utenti ogni giorno quindi hanno modo di entrare in contatto con il tuo nome!

Non solo, è ormai risaputo che scoprire che una realtà imprenditoriale ha un’app significa farla cadere sotto una diversa luce. Quella realtà ha creato un’app? Allora sicuramente è una realtà importante che vale la pena prendere in considerazione! È così che ragiona la maggior parte delle persone.

Sviluppare app Android e iOS: fai da te o esperti del settore?

Oggi sono disponibili innumerevoli strumenti che offrono la possibilità di creare un’applicazione ex novo in modo del tutto autonomo, senza che vi sia la necessità di avere delle competenze di alcun tipo. Si tratta di una scelta low cost, che proprio per questo motivo appare allettante. Ma non è la scelta ideale. Le app realizzate con questi strumenti non sono altamente performanti e non possono essere calibrate al centro per cento sulle tue specifiche esigenze.

Meglio andare alla ricerca di esperti del settore che possano aiutarti a capire quanti e quali dettagli far scendere in campo. Certo, l’app avrà un costo maggiore, ma sarà anche performante e unica nel suo genere. Inoltre potrai ottenere la gestione e manutenzione dell’app nel tempo, così che sia sempre aggiornata e funzionale. Ma andiamo a scoprire alcuni degli elementi che in nella tua app non possono mancare, se desideri valorizzare il tuo business al meglio.

Le notifiche push: per farti ricordare dai clienti

Tra le molte funzionalità che devi assolutamente inserire nella tua app, la possibilità di inviare delle notifiche push sullo smartphone o sul tablet. Una notifica che arriva sullo schermo del device, è una sorta di promemoria, che offre all’utente la possibilità di ricordarsi di te, della tua attività, che invoglia ad aprire di nuovo l’app e a continuare quindi ad essere tuoi clienti.

Le notifiche push valorizzano il tuo business però se non sono eccessive. Basta una notifica ogni tanto, non devi invadere lo schermo di ogni smartphone!

Le feature extra

Sviluppare app Android e iOS deve essere considerata come una scelta vincente, perché in un’app è possibile inserire delle feature extra. Dall’app è ad esempio possibile consentire l’accesso diretto alla chat con il servizio clienti oppure a giochi online che possono fidelizzare il cliente, trasformandolo in un fan a tutti gli effetti.

In fase di progettazione della tua app, cerca di pensare con estrema attenzione quindi a quali sono le feature extra da inserire, tra quelle che sono più adatte per il tuo target di riferimento.

La personalizzazione, anche dal punto di vista estetico

Affinché un’app possa valorizzare il tuo business, c’è bisogno che sia in linea con te, con i colori che ti rappresentano, con le atmosfere che credi siano adatte alla tua attività. Se sceglierai il layout grafico ideale, riuscirai a valorizzare il tuo lavoro e a comunicare un messaggio, in modo da catturare l’attenzione del tuo target.

Attenzione anche il logo dell’app deve ovviamente rispondere a queste caratteristiche, anche perché è la prima cosa che gli utenti vedono in un market digitale, una sorta di biglietto da visita insomma per la tua applicazione.

Quale tipologia di applicazione scegliere?

Le migliori applicazioni sono le app native, quelle cioè progettate per girare su un ben preciso sistema operativo, su iOS quindi oppure su Android. Sono infatti quelle migliori dal punto di vista tecnico, stabili e capaci di garantire un’esperienza di navigazione eccellente, anche nel caso di funzionalità complesse. Sono anche le applicazioni però in assoluto più costose.

Se non hai un budget elevato a tua disposizione, puoi optare per le app ibride. In questo caso una sola app può girare sia su iOS che su Android. Affinché possa farlo senza intoppi, è però necessario che si tratti di un’app molto semplice, senza chissà che genere di funzionalità.

E le web app? Di sicuro ne avrai sentito parlare. Queste applicazioni non sono adatte per valorizzare il tuo business. Si tratta infatti semplicemente dell’ottimizzazione del tuo sito web per i device mobile, utile ma non fondamentale per riuscire a creare delle strategie vincenti di web marketing e catturare l’attenzione di un numero sempre maggiore di possibili clienti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA