Ecco tutti i consigli per preparare un piatto light

Non è un semplice modo di dire, mangiare leggero è uno stile di vita. E’ una definizione talmente abituale nei nostri discorsi, che a volte si perde il suo significato originale. Ci troviamo spesso a dirci frasi del tipo “Oggi preparo una ricetta light”, ma magari intendiamo solo dire che mangeremo solo un piatto di pasta invece di due, per esempio.

Mangiare light è un arte, che dovremmo tutti imparare per il rispetto che dobbiamo al nostro corpo. L’organismo infatti funziona molto meglio, se non è appesantito da pranzi interminabili, abbuffate ripetute, intingoli grassi e dolci a più non posso. Ma questo lo sanno tutti. Almeno si spera.

Consigli per preparare delle ricette light

Per prima cosa, si scelgono alimenti leggeri. Carni bianche, uova, formaggi magri, pesce, sono le proteine di cui abbiamo bisogno ogni giorno per consentire la costruzione delle parti del corpo che le richiedono. Il ricambio cellulare richiede proteine, il cervello necessita di proteine, ma è lo stesso per il sangue, per la pelle, per i capelli.

Insieme alla carne vanno sempre consumati dei vegetali, crudi o cotti. Si consiglia di variare ogni giorno sia con i colori che con le varietà; questo consente di mantenere l’interesse senza cadere nella noia. I vegetali ci sono necessari perché contengono vitamine e sali minerali, antiossidanti per rallentare l’invecchiamento, enzimi utili per la digestione.

Infine i carboidrati, preferibilmente integrali. Ci danno l’energia necessaria per le nostre attività quotidiane, ma bisogna limitarne la quantità per mangiare light. La dose massima di carboidrati, pasta, riso o pane che sia, non dovrebbe superare i 100 grammi giornalieri.

Per la cottura degli alimenti, meglio utilizzare quella al vapore, la bollitura, la cottura alla piastra, ma senza eccedere fino a bruciacchiarle, altrimenti si rischia di vanificarne le qualità nutrizionali dell’alimento.

La frutta dovrebbe essere consumata preferibilmente lontano dai pasti. E’ un’ottima alternativa per lo spuntino o per la merenda. Anche la frutta secca va bene, in piccole quantità.

Si consiglia di bere almeno 1 litro e mezzo di acqua naturale al giorno. Se si vuole mangiare leggero inoltre, meglio evitare alcolici e superalcolici e limitare il consumo di caffè e the. Ci si può concedere invece un bicchiere di vino ai pasti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA