Il V Ciclo TFA Sostegno 2020 prevedeva lo svolgersi delle prove preliminari in data 2 e 3 aprile 2020, ma l’emergenza corona virus ha paralizzato un’intera nazione, nel corso di questa settimana il premier Conte ha emanato una serie di decreti che di fatto hanno chiuso tutte le attività commerciali, tranne quelle essenziali come supermercati, farmacie e poche altre attività. Ripercussioni anche nel mondo della scuola e dei concorsi, nel primo caso le scuole sono state chiuse fino ad aprile mentre per i bandi molti sono stati sospesi o rimandati.

Anche per il V Ciclo TFA Sostegno 2020 qualche giorno fa il Ministro dell’Istruzione Azzolina insieme al Ministro dell’Università e della ricerca Gaetano Manfredi hanno firmato un decreto per lo slittamento delle date del TFA Sostegno che per via del corona virus non potrà svolgersi nelle date inizialmente programmate.

Come segnala il sito ilConcorsoScuola.it il decreto firmato da due ministri ha riprogrammato le date delle prove preliminari al giorno 18 e 19 Maggio 2020, una decisione quanto necessaria ed obbligata visto la sospensione di tutte le attività e l’obbligo di restare a casa per evitare che il numero dei contagiati continua a salire ancora.

Secondo il decreto firmato ecco il calendario con le nuove date:

  • 18 maggio 2020: mattina, prove per la Scuola infanzia; pomeriggio, prove per la Scuola primaria.
  • 19 maggio 2020: mattina, prove per la Scuola secondaria di I grado; pomeriggio, prove per la Scuola secondaria di II grado;

Il decreto pubblicato è andato anche a modificare la data ultima entro la quale concludere i corsi universitari, inizialmente il termine ultimo era il 31 marzo 2020 ma l’emergenza Covid 19 ha fatto slittare anche questo termine che ora è fissato al 31 maggio 2020.

Il decreto ricorda anche che qualora i corsi non dovessero concludersi entro maggio – gli specializzandi TFA sostegno del IV ciclo a.a. 2018/19 sono ammessi alle procedure concorsuali attese entro il 30 aprile (concorso straordinario secondaria, concorso ordinario secondaria, concorso ordinario infanzia e primaria) con riserva da sciogliere entro il 15 luglio 2020.

Ricordiamo inoltre che i candidati idonei del IV ciclo possono iscriversi in sovrannumero, senza dover più svolgere prove di ingresso, al V ciclo.

Ricordiamo che i corsi di specializzazione sul sostegno si svolgeranno presso le università italiane che quasi tutte hanno già provveduto alla pubblicazione dei singoli bandi, il cui costo sarà completamente a carico dei partecipanti, il costo è molto variabile e oscilla i 2.500 e i 3.000 euro, il costo dipendente dalle singole università per conoscere tutti i dettagli è consigliato visitare il sito ufficiale dell’università dove si intende frequentare il corso.

Per poter partecipare al TFA Sostegno 2020 V Ciclo i candidati dovranno avere dei requisiti che variano a seconda del tipo di istruzione dove si vuole prestare il servizio, vediamo di seguito cosa prevede il decreto pubblicato:

Scuola dell’infanzia e primaria

  • titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
  • diploma magistrale, ivi compreso il diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico, con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002;

Scuola secondaria di primo e secondo grado

  •  il possesso dei requisiti previsti al comma 1 o al comma 2 dell’articolo 5 del decreto legislativo 59/2017 con riferimento alle procedure distinte per la scuola secondaria di primo o secondo grado, nonché gli analoghi titoli di abilitazione conseguiti all’estero e riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente;
  • Sono altresì ammessi con riserva coloro che, avendo conseguito il titolo abilitante all’estero, abbiano presentato la relativa domanda di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, entro la data termine per la presentazione delle istanze per la partecipazione alla specifica procedura di selezione;
  • stero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002;

Scuola secondaria di primo e secondo grado

  •  il possesso dei requisiti previsti al comma 1 o al comma 2 dell’articolo 5 del decreto legislativo 59/2017 con riferimento alle procedure distinte per la scuola secondaria di primo o secondo grado, nonché gli analoghi titoli di abilitazione conseguiti all’estero e riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente;
  • Sono altresì ammessi con riserva coloro che, avendo conseguito il titolo abilitante all’estero, abbiano presentato la relativa domanda di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, entro la data termine per la presentazione delle istanze per la partecipazione alla specifica procedura di selezione;

© RIPRODUZIONE RISERVATA