Attualità

Covid: cosa succede con la fine dello stato di emergenza

Il 31 marzo è la data che segna la fine dello stato di emergenza in Italia. Grazie al miglioramento della situazione epidemiologica, dopo più di due anni, si andrà incontro a un allentamento delle restrizioni. Green pass e uso di mascherine sono i temi al centro del dibattito dell’esecutivo. Previsto per mercoledì 16 un nuovo decreto del Consiglio dei ministri.

Le ipotesi sulle nuove norme anti covid

Grazie al miglioramento della situazione epidemiologica e alla massiccia adesione alla campagna vaccinale, il 31 marzo in Italia ci sarà la fine dello stato di emergenza. Una data che aspettavano molti cittadini italiani, estenuati dalla situazione che si è creata negli ultimi due anni a causa della pandemia da coronavirus.

Le ipotesi sulle nuove norme anti Covid sono l’eliminazione dei colori delle regioni, la diminuzione dello smart working, e la cessazione dell’attività del Comitato tecnico scientifico. Uno degli aspetti più a cuore dell’opinione pubblica è però quello che riguarda il green pass. Probabilmente non ci sarà un’eliminazione netta della certificazione verde, ma tale documento verrà progressivamente chiesto sempre meno. Per discoteche all’aperto e impianti sportivi, si dovrebbe verificare un ritorno della capienza di tali luoghi al 100%. L’obiettivo è quello di raggiungere un numero di contagi talmente da basso da garantire un’estate senza restrizioni.

Michela Foglia

Seguici su Instagram

Back to top button