Cinema

“Criminali da Strapazzo”: il gusto è soggettivo!

Criminali da Strapazzo!, “Small Time Crooks” è una crime comedy, cinica e irriverente diretta nel 2000, dal maestro del genere Woody Allen. “Criminali da strapazzo” vede tra gli interpreti, lo stesso regista. Il film narra di uomini stupidi, usciti di prigione e in particolare dell’ascesa sociale di una donna di nome Frances, (Tracey Ulman).
Frances è piuttosto schietta e pragmatica, sa preparare degli ottimi cookies, ma non sa scegliersi il partner ideale. La pellicola diretta ed interpretata da Woody Allen, è liberamente ispirata al racconto filmico de “I Soliti Ignoti” di Mario Monicelli.

Criminali da strapazzo
La locandina originale de “Criminali da Strapazzo”- photo credits: web

I sogni che fai tu sono quelli che fa la gente che ha messo l’occhio nel budino!

Ray Winkler (Woody Allen) è un uomo sprovveduto, uscito di prigione dopo aver tentato maldestramente di rapinare una banca. Ray vive con la sua compagna, una donna ruspante ma pragmatica e in grado di mettere da parte quanto basta per vivere nella serenità con il poco che si guadagna da vivere. Un bel giorno Ray mentre è intento a sfogliare le pagine di un quotidiano, punta i suoi occhioni a lente spessa, su di un negozio sfitto ed in vendita. E’ una vecchia pizzeria di quartiere. Qualcosa dentro di lui si accende, l’idea di rapinare di nuovo una banca scavando sotto terra una specie di tunnel che lo porterà dritto all’interno della cassaforte dello stato. L’ispirazione lo cattura profondamente ma prima bisogna convincere l’amata Frances che detiene i loro miseri risparmi, circa 6.000 dollari.

Criminali da strapazzo
Woody Allen e Tracey Ulman nei panni dei coniungi Winkler nella pellicola “Criminali da Strapazzo”-photo credits: web

Che fine hanno fatto le polpette di tacchino, voglio un cheese burger!

Il piano c’è, gli amici fidati anche, manca solo convincere la biondissima estetista Frances “Frenchy” Winkler. Mentre la moglie improvviserà una nuova apertura, una piccola pasticceria di biscotti, la squadra capitanata da Ray cercherà di costruire un tunnel per la famigerata rapina. Il piano è maldestro, tuttavia Frances riesce a far fortuna grazie al suo talento nel cucinare degli ottimi cookies.

Ray e Frances si arricchiscono e dopo un anno circa, detengono un patrimonio non indifferente nell’industria dolciaria statunitense! La cookies Farm è una proprietà mondiale, ma nessuno sa spiegarsi i motivi di questa fiorente impennata economica nel mercato dei carboidrati americani industriali.

Criminali da strapazzo
Gli attori protagonisti in una scena iniziale del film-photo credits: web

Io non faccio niente dove ci sono compiti a casa!

I coniugi Winkler si arricchiscono ma non hanno la minima idea di cosa significhi essere ricchi dentro. Woody Allen fotografa così una delle tematiche che da sempre contraddistinguono le sue pellicole, divertendo il pubblico attraverso una serie di dialoghi taglienti e imbarazzanti.
La differenza sociale e la grande distanza culturale che distanzia enormemente l’upper-class Newyorkese dalla periferia del New Jersey, vengono chiaramente mostrate gag dopo gag, dai protagonisti che non sono altro che “Criminali da Strapazzo”.

L’educazione di Frances Winkler“Il colpo d’occhio mi uccide!”

Frances si lascia educare e affascinare da un giovane Hugh Grant nei panni del ricco letterato ed intenditore di vigne, David Grant. Ray invece fa ritorno alla sua vecchia vita lontano dalla mondanità dei musei, della cucina europea e dai libri. Quello che è importante sapere è che “criminali da Strapazzo” è una piccola fiaba satirica sull’ascesa e lenta discesa di due criminali ignoranti, senza arte ne parte.

Criminali da strapazzo
Hugh Grant e Tracey Ulman in una scena del film-photo credit: web

Tutte le fiabe hanno una morale o quasi

Woody racconta in modo unico e con uno humour nero che non annoia mai, la storia di una coppia sempliciotta, ignorante e felice di non avere molto se non qualche idea che di tanto in tanto vacilla. La fortuna arriva, bussa alla loro porta ma viene pagata a caro prezzo da una morale sottile che fa maturare anche i suoi stessi personaggi.

Criminali da strapazzo
Woody Allen e Tracey Ulman in una scena del film-photo credits:web

La Cookies Farm targata Frances Winkler

I fatidici cookies cucinati da Frances sono il fiore all’occhiello, la chiave di volta, il turning point che permette alla coppia Winkler di sbarcare improvvisamente il lunario.
Ma di quali cookies si tratta? Frances sostiene di non saper cucinare altro che i suoi biscotti con noce moscata e un piatto al gusto di polpette e tacchino!

Criminali da strapazzo
I fantastici cookies preparati da Frances in “Criminali da Strapazzo”-photo credits: web

I cookies preparati inizialmente nella piccola cucina del loro appartamento, sono cucinati con zucchero di cocco, farina integrale o di tipo 0, crema di mandorle e nocciole, oppure crema di cannella e noce moscata, altre volte al gusto di ciliegia, inoltre con gocce di cioccolato fondente e lievito per torte.

Per una ricetta tradizionale e classica, si consiglia la lettura del seguente sito. Cosa aspettate? cucinate ottimi biscotti al sapor di noce moscata e gustatevi il film, la pellicola è servita!

Seguici su MMI e Metropolitan Cinema

Back to top button