Cronaca

Dal 10 maggio al Teatro Vittoria: Paolo Triestino con “Eppur mi son scordato di me”

Questa volta sul palco del Teatro Vittoria salirà un capolavoro straordinario e coinvolgente, la coppia Clementi- Triestino fa bingo e questa volta sul palcoscenico, proporranno un monologo con la musica del grande ed eterno Lucio Battisti.

Gianni Clementi scrive per Paolo Triestino un ritratto divertente, originale eppur commovente, la cui storia incontra la Storia e molta musica di Lucio Battisti.  

Dopo il grandissimo successo di pubblico e di critica della passata stagione, i sold out e le lunghe code al botteghino, lo spettacolo torna in scena sul prestigioso palco del Teatro Vittoria di Roma dal 10 al 14 maggio.

Abbiamo una colonna musicale della nostra vita, a percorrere ricordi ed emozioni. Antonio, un quasi sessantenne, ci propone la sua, appassionata, stupita ed amabilmente contraddittoria. La vita ha preso una sua strada.  Ma come è stato che Antonio si è scordato si sé?  E Francesca, è ancora lei?  Il ragazzo che siamo stati, ci riconoscerebbe oggi o ci manderebbe a quel paese?  E se ci “ritorniamo in mente”, cosa vorremmo essere ancora e cosa non vorremmo più, di quello che siamo diventati? Cosa può liberarci dei pesi dell’età adulta?

Un capolavoro teatrale e musicale, domande alle quali tutti vorremmo rispondere, situazioni nelle quali ci ritroviamo spesso, la musica ci salva? Attraverso la poesia di Lucio Battisti, un monologo straordinario entrerà nel nostro cuore, capovolgendoci completamente.

Facciamoci trasportare da una realtà in bilico tra parole e musica.

Alessia Spensierato

Adv

Alessia Spensierato

Alessia Spensierato, Editore (Owner & Founder) della testata giornalistica di Metropolitan Magazine. La scrittura è la sua più grande passione, ha scritto il suo primo libro"Il silenzio in un caffè" pubblicato nel 2013 tra i top ten e-book dei più venduti nello stesso anno. Nel 2014 si cimenta nella scrittura del suo secondo "One Way", ex speaker radiofonica. Il mondo del Web l'ha sempre affascinata e oggi ha cercato di unire le sue più grandi passioni creando Metropolitan Magazine. Metropolitan Magazine oggi è una testata nota sia a Roma che in Italia. Non utilizza nessun aggettivo per definirsi, per lei esistono solo parole "nuove" che nessuno sa. "Il mondo è di chi lo disegna ogni giorno in modo diverso, a volte anche senza matite."

Related Articles

Back to top button