11.1 C
Roma
Aprile 11, 2021, domenica

Dormire bene… tra due guanciali

- Advertisement -

Perché senza guanciali non riusciamo a dormire bene o addirittura non riposiamo affatto? Perché il cuscino è indispensabile per permettere al corpo, quando è sdraiato a letto, di avere testa, collo, spalle e colonna vertebrale allineati perfettamente. Solo quando il corpo riposa in posizione corretta permette ai muscoli di rilassarsi e facilita una respirazione regolare. Ecco perché non bisogna mai sottovalutare l’importanza di dormire con il guanciale giusto.

Per riuscire a trovare il guanciale ideale, quello a cui è affidato il compito di accompagnarci in un sonno profondo e sereno, bisogna partire dalle proprie abitudini. Non esiste il cuscino universale, ci sono invece modelli di cuscini diversi per forma e imbottitura che possono rispondere a bisogni e caratteristiche individuali di riposo e conformazione fisica. Vediamo allora le principali tipologie di guanciali tra le quali scegliere il cuscino perfetto.

Una questione di spessore

Ci sono cuscini talmente sottili da sembrare assenti e guanciali invece che hanno un’imbottitura spessa e alta. La scelta di uno o dell’altro è determinata soprattutto dalla posizione in cui si è soliti dormire.

  • il cuscino basso e morbido (meno di 10 cm) è quello più indicato per il riposo dei bambini, anche se soprattutto da piccoli sarebbe più sano e sicuro farli dormire senza guanciali. Riduce la pressione del collo e quindi è adatto anche a chi è abituato a dormire a pancia in giù.
  • I guanciali medi, cioè con uno spessore di 12- 13 cm sono la soluzione ideale per colore che dormono sdraiati sulla schiena. Per un sonno riposante, il cuscino infatti deve essere più basso delle spalle e di durezza media. Ottima anche la scelta di guanciali ad altezza differenziata, detti anche cuscini per la cervicale, che hanno una curvatura innalzata, di sostegno per il collo, e un livellamento più basso per accogliere la testa.
  • I guanciali più alti sono quelli che hanno uno spessore di 15 cm, indispensabili per chi a letto predilige dormire su un fianco. In questa posizione, per riuscire a mantenere testa e collo allineati alla colonna servono guanciali spessi e anche piuttosto duri.

Come trovare i guanciali con l’imbottitura adatta

  • I guanciali di lattice sono molto diffusi in commercio perché accontentano bisogni diversi. Possono essere di lattice naturale, sintetico oppure un misto, ma sono comunque guanciali che danno sempre un buon sostegno. Per questo motivo vengono preferiti da chi è alto, ha una corporatura robusta e da coloro che preferiscono dormire su un fianco. I cuscini in lattice sono anche adatti a chi di notte si muove parecchio perché assorbono bene i movimenti del corpo e sono ideali per chi è sensibile alla presenza di acari.
  • I guanciali di piuma e piumino sono morbidi e soffici perché l’imbottitura è formata da piume di oca o di anatra. Sono anche quelli da sprimacciare per distribuire in maniera uniforme l’imbottitura che si sposta. Una volta riportati alla forma originale sono nuovamente pronti a deformarsi sotto il peso del capo. Non sono guanciali utili se si cerca un supporto per il collo. In genere questo tipo di cuscini è molto apprezzato da chi dorme sdraiato sulla pancia, ma non da chi ha una corporatura robusta o si muove molto mentre dorme. Va detto poi che non è un cuscino adatto ai bambini ed è sconsigliato a chi soffre di allergie.
  • Chi cerca un cuscino molto morbido, di solito predilige quelli in fibra di poliestere, un materiale sintetico altamente traspirante. L’imbottitura di questo guanciale risulta soffice e confortevole, per questo motivo è adatta al riposo sereno dei bambini, così come alle persone dalla corporatura esile e a coloro che preferiscono riposare in posizione prona, cioè a pancia in giù. Il guanciale in fibra sintetica è un’ottima scelta per il sonno tranquillo di chi soffre di allergie.
  • La nuova tendenza sul mercato in materia di riposo è la caratteristica memory foam di cuscini e materassi. Si tratta di una particolarità che possono avere i guanciali in schiuma, solitamente di poliuretano. Quando sono accompagnati dalla dicitura memory foam indicano che l’imbottitura del cuscino conserva la forma impressa dalla testa e dal collo, per un tempo variabile tra 30 e 60 minuti, ogni volta che si cambia posizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -