DTM: tra un passato glorioso e un futuro incerto

Il Deutsche Tourenwagen Masters o DTM (Campionato Tedesco Turismo) è una serie automobilistica per vetture turismo organizzata in Germania dalla ITR (Internationale Tourenwagen Rennen) ma con gare disputate in tutta Europa. 

Il DTM nasce originariamente nel 1984 con il regolamento per le vetture Gruppo A emanato dalla FIA, che poi venne via via modificato per permettere modelli “evoluzione”. In questa prima parte della sua storia, il campionato vede case tedesche come OpelMercedesBMW e Audi, ma anche marche straniere come Alfa Romeo, Volvo, Rover e la Ford. Nel 1993 le regole Gruppo A vennero abbandonate in favore di un regolamento (“gruppo D1”) con motore da 2500 cm³, vasto uso dell’elettronica e telai tubolari con carrozzerie in fibra di carbonio. Le case partecipanti erano la Opel, la Mercedes e l’Alfa Romeo dopo l’abbandono di Audi e BMW; la casa del biscione riuscì a vincere il mondiale con Nicola Larini

Larini in azione su Alfa Romeo

Dopo aver gareggiato su diversi circuiti europei al di fuori della Germania nella stagione 1995 e aver ottenuto l’attenzione del pubblico che, orfano del mondiale endurance, cercava un campionato di alto livello che non fosse la Formula 1, il DTM si trasformò in un vero e proprio Campionato Internazionale Turismo per il 1996. Per far questo, l’ente organizzatore ITR chiese ed ottenne l’approvazione tecnica e organizzativa della FIA; tuttavia una larga parte degli introiti finì alla Federazione invece che ai team. Opel Alfa Romeo si ritirarono dopo la stagione 1996 lasciando solo la Mercedes, e di conseguenza il campionato venne cancellato.

ll DTM tornò nel 2000 con una formula simile a quella tenuta sino al 1995 con gare in Germania affiancate da altre su circuiti europei, ma con una particolare attenzione ai costi per evitare il ripetersi del disastro del Campionato Internazionale Turismo. L’Alfa Romeo, che stava conquistando vittorie nel Campionato Europeo Turismo, non ritornò nella serie così come la BMW e Audi.

Inizialmente furono ammessi esclusivamente vetture con carrozzeria coupé e 2 porte, come la Mercedes CLK e la Opel Astra. I tentativi della scuderia Zakspeed di utilizzare una vettura simile alla Volvo C70 non furono approvati mentre il team ABT poté iscrivere le Audi TT anche se le sue misure non rientravano nei regolamenti.

Dopo tre anni si convenne dell’errore di questa restrizione regolamentare e nel 2004, con l’entrata nel campionato della Audi con una propria squadra ufficiale, i produttori accettarono il ritorno alle berline, le cui versioni da corsa, secondo i regolamenti, avevano in comune con le rispettive vetture di produzione di serie solo l’aspetto esteriore, quello dell’Audi A4, dell’Opel Vectra GTS e della Mercedes-Benz Classe C. 

DTM 2004

Il campionato ha subìto una defezione importante con la decisione della Opel di abbandonare la serie alla fine del 2005 a causa dei tagli al bilancio della casa madre General Motors. Audi e Mercedes hanno coperto con vetture extra i campionati 2006, 2007 e 2008, utilizzando le versioni meno recenti dei loro modelli, anche se gli accordi con le reti televisive prevedevano la partecipazione di tre diversi costruttori. Nel 2011 il DTM cambia fornitore di pneumatici passando dalla Dunlop alla coreana Hankook. Nel 2012 è avvenuto l’arrivo della BMW, la quale si è aggiudicata all’ultima gara il titolo piloti con Bruno Spengler e il titolo costruttori.

Il 26 luglio 2017, Mercedes annuncia l’abbandono della classe dalla stagione 2019, lasciando Audi e BMW nella prospettiva di essere gli unici costruttori in competizione. Gran parte degli appassionati italiani spera in un ritorno dell’Alfa Romeo come terzo costruttore; al momento una prospettiva interessante sembra una fusione tra DTM e Super Gt.

L’albo d’oro vede Bernd Schneider con 6 mondiali vinti, seguito da Klaus Ludwig, Timo Scheider, Matias Ekstrom, Marco Wittman con 2 mondiali vinti. Il pilota più giovane a vincere un mondiale DTM è stato Pascal Wehrlein nel 2015 con la Mercedes.

blank
Bernd Schneider

A vincere nel 2017 è stata l’Audi con Renè Rast all’ultima gara. Riuscirà la casa dei 4 anelli a difendere il titolo? Ad ospitare la gara di apertura e di chiusura sarà Hockenheim il 4-6 maggio e il 24-26 ottobre. E quest’anno ci sarà anche una tappa in Italia a Misano per il weekend de 24-26 agosto.

  Per ulteriori informazioni potete visitare il sito ufficiale: https://www.dtm.com/en 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA