Equitalia cancella anni di tasse: annullati multe e bollo auto

La Corte di Cassazione ha stabilito la chiusura dei contenziosi inseriti a ruolo tra il 2000 ed il 2010. Per questo lungo decennio i debiti si possono considerare nulli in virtù dei 1000 Euro abbonati ai cattivi pagatori. A decretare questa discutibile vittoria per gli evasori è stata l’emanazione della nuova Ordinanza n. 28072/2019, che mette la parola fine al pressing fiscale dell’Ente di Riscossione Crediti. Ecco cosa stabilisce e quali sono le posizioni sociali al riguardo. Nel 2020 c’è ancora chi sceglie volontariamente di evadere il Fisco smettendo di pagare il bollo auto e le contravvenzioni, ma Equitalia è sempre vigile contro i furbetti del sistema che credono di farla franca.

Equitalia annulla anni di tasse

Equitalia per evitare l’evasione ha messo “in tavola” la nuova decisione, una notizia che ovviamente fa scalpore sulle richieste creditizie a sfavore del contribuente, detto in altri termini si annullano le cartelle per tasse, debiti ed interessi di mora.

Non è stata una decisione presa alla leggera ma alla fine il cattivo contribuente ha avuto la meglio. A nulla è servita l’indignazione dei contribuenti che negli anni hanno fatto regolarmente fede ai propri obblighi civici e fiscali. Purtroppo i debiti sono nulli per effetto delle ultime disposizioni. A schierarsi al fianco della parte lesa è Giuseppe Conte che in una sua recente intervista a “Il Fatto Quotidiano” fa sapere:

“Ciò crea un precedente per eventuali future problematiche legate alla gestione dei capitali. Soprassedere sulla questione debiti consente l’incentivazione del reato. Tutto ciò attua un ammanco dei capitali dello Stato ed un precedente importante nella gestione della Pubblica Amministrazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA