E’ settembre, per molti è il fatidico momento in cui si prova la parola data: iscriversi in palestra e dimostrare gli intenti propositivi con coerenza oppure, rimandare ancora un po’ per poi rimandare ancora e rinunciare definitivamente alla promessa fatta al proprio corpo.

Ebbene, la prima opzione è generalmente un investimento migliore che non prendersi del tutto cura della salute ma certe volte, è possibile che il desiderio di migliorarsi sia eccessivamente influenzato dall’entusiasmo o dai vari trend di fitness che ci sono in giro.

In questa sorta di limbo, l’utente può indursi a fare delle cattive scelte o a commettere degli errori che non solo faranno del male al proprio portafogli, ma rischiano di allontanarlo del tutto dagli ambienti e dallo stile di vita sano che tanto desidera.

Prima di chiedersi se è il momento giusto per iscriversi in palestra, dunque, è necessario capire fondamentalmente se è proprio necessaria. Al fine di comprendere meglio questo concetto, è bene seguire alcuni procedure.

  • Quali sono gli obiettivi o gli scopi da raggiungere in palestra

Perdere un po’ di peso è un obiettivo diverso da quello di irrobustirsi oppure di ottenere maggiori riserve di energie. Nel primo caso, c’è da domandarsi se è proprio necessario iscriversi in palestra. Erroneamente, questi ambienti del fitness vengono associati al calo di Kg che non è del tutto incorretto e tuttavia, probabilmente, se ciò che serve raggiungere è solo smaltire un po’ di grasso accumulato durante la quarantena, tutto ciò di cui si ha bisogno è adottare uno stile di vita più sano, diminuire leggermente le porzioni e una leggera attività fisica da praticare anche all’aperto. Le palestre propongono un servizio più completo che talvolta può comprendere sala attrezzi, corsi, piscina e altri. Non sempre chi si iscrive ne è consapevole e finisce irrimediabilmente per non gradire l’esperienza, sprecando l’investimento senza neanche percepire il valore e l’importanza dell’opportunità per inserirsi in questo mondo. In tal caso, è meglio capire bene per quale motivo ci si sta approcciando alla palestra, prima di imbattersi in delusioni o repentini cambi di idee.

  • Non c’è una scorciatoia

Il corpo umano è una macchina perfetta ma se le aspettative sono quelle di fare palestra per un mese e scolpirsi l’addome per tutta la vita, beh, si hanno le idee un po’ confuse. Il fitness è soprattutto uno stile di vita, questo perché i risultati potrebbero richiedere molto più tempo di ciò che si immagina. I muscoli hanno bisogno tempo per adattarsi ai carichi, così come il metabolismo necessità anche diversi mesi prima di capire che non ha più bisogno di quelle inestetiche scorte di lipidi sui fianchi. Ci vuole molta pazienza prima di vedere i primi cambiamenti e quando avverranno, è probabile che la palestra sia diventata ormai un’abitudine quasi passiva e ma di certo funzionante. Se invece il tempo dovesse passare senza vedere alcun successo, potrebbe essere utile affidarsi a dei servizi di personal trainer online come questo, per capire da un esperto cosa si sta sbagliando o addirittura, cosa si sta trascurando.

  • Non è tutto manubri e bilancieri

Quando e se la palestra diventerà un luogo fondamentale della propria quotidianità, bisogna ricordare che l’esercizio fisico non basta da solo a raggiungere gli scopi atletici prefissati. La dieta gioca un ruolo importante e la pratica di abitudini alimentari scorrette potrebbe vanificare qualsiasi sforzo in sala. Un altro aspetto fondamentale è quello del ‘recupero’ per cui, chi vive una vita particolarmente stressante potrebbe non ricavare nessun beneficio dall’aggiunta di un’altra attività al parco già colmo degli impegni. Con recupero ovviamente, non si parla solo delle ore di relax e tranquillità ma anche di quelle di sonno che devono essere sufficienti a ricaricare completamente le pile per evitare che le proprie energie non vadano in negativo.

Fatte queste precisazioni non ci rimane altro che augurare a tutti una buona avventura nel fitness e di trovare il miglior equilibrio possibile con il proprio corpo e le proprie intenzioni!

© RIPRODUZIONE RISERVATA