Formula 1MotoriSport

Formula 1 | Le novità di Liberty Media nel 2018

Adv

A poco meno di due mesi dal via del mondiale, Liberty Media ha deciso di apportare delle modifiche ai week-end di gara: abolizione delle grid girls e modifica degli orari di partenza.

La decisione di abolire le grid girls dalla Formula Uno è stata il risultato di un processo di analisi svolto da Liberty Media nel corso dell’ultimo anno. Secondo quanto riportato da automoto.it il responsabile delle operazioni commerciali della F1 Sean Bratches ha spiegato la decisione sostenendo che “Sebbene l’impiego delle grid girls sia una pratica consolidata da decenni nei Gran Premi di Formula 1, riteniamo che questa consuetudine non sia in linea con i valori del nostro marchio e con le norme della società moderna”.

Le reazioni del paddock

Le risposte non si sono fatte certo attendere. Poco dopo le dichiarazioni di Bratches, Bernie Ecclestone è intervenuto sull’argomento. L’ex boss della Formula 1, intervistato dal Sun, ha sottolineato come “tutti stiano diventando un po’ pudici” e che “Le grid girls erano parte dello spettacolo” non riuscendosi a spiegare la scelta di Liberty Media. La decisione presa sembra comunque risentire dei recenti scandali di molestie sessuali. 

Qual è l’opinione delle dirette interessate? Le ombrelline di tutto il mondo non hanno certo ben accolto questa decisione. Sull’argomento è intervenuta una di loro, Charlotte Gash, a BBC Radio 5 sostenendo che “La Formula 1 ha ceduto alla minoranza per essere politicamente corretta. Il mio ruolo era interagire con la folla, eravamo lì come pubblicità degli sponsor”. La scelta di Liberty Media non ha probabilmente tenuto in considerazione che non si tratta solo di intrattenimento per gli appassionati, ma una vera propria professione.

https://twitter.com/thebuxtonblog/status/959075758286213120

La seconda novità riguarda la decisione di posticipare di un’ora le partenze per gli appuntamenti europei e l’appuntamento brasiliano di San Paolo. La scelta è stata frutto dell’analisi dei dati sulla raggiungibilità del pubblico televisivo, maggiormente raggiungibile slittando la partenza di 60 minuti. Slitteranno anche tutte le sessioni di prove libere e le qualifiche. Eccezione per il Gran Premio di Francia che scatterà alle 16.10 per evitare la concomitanza con i Mondiali di Calcio.

Ecco la lista degli appuntamenti 2018 secondo l’orario locale.

Photo Credit: gazzetta.it

Adv
Adv

Luca Luppino

Appassionato di motori con uno sguardo attento all'innovazione tecnologica. Scrivo per passione e per condividere le mie idee sul motorsport. Giornalista all'ePrix di Roma 2019. Per Metropolitan Magazine Italia mi occupo di Formula E, WEC e WRC.
Adv
Back to top button