CalcioSport

Il Frosinone riparte dalla Serie B: come si muoveranno i ciociari sul mercato?

Adv

Dopo un solo anno di permanenza in Serie A, il Frosinone è nuovamente retrocesso in cadetteria. Ora per i Canarini è tempo di pensare al mercato per provare a centrare nuovamente la promozione, ma i Giallazzurri non stanno vivendo un momento particolarmente facile. Analizziamo la situazione del club ciociaro

Ritorno tra i cadetti

Anche questa volta è stata un “toccata e fuga”. Proprio come accaduto tre anni fa il Frosinone retrocede in Serie B dopo un solo anno di permanenza in massima serie. Non è stato sufficiente il cambio tecnico in panchina (Marco Baroni era subentrato a Moreno Longo) per evitare di scendere nuovamente tra i cadetti. I Canarini hanno chiuso la stagione al penultimo posto, raccogliendo appena 25 punti. Un epilogo peggiore anche di quello della stagione 2015/16 (la prima assoluta in Serie A per i Leoni), quando la società laziale, sotto la guida di Roberto Stellone, arrivò sempre penultima ma con 31 punti. Ora bisogna ripartire per centrare nuovamente l’obiettivo promozione, ma non sarà propriamente una passeggiata. Il Frosinone non sta attraversando decisamente un momento roseo…

Lo scandalo scommesse: ecco cosa rischia il Frosinone

Operazione “Oikos” è il nome del clamoroso caso di calcioscommesse verificatosi in Spagna. Nel finale di stagione, infatti, diversi personaggi legati al mondo del calcio (nello specifico, gli ex calciatori Raul Bravo e Carlos Aranda) sono stati arrestati con l’accusa di aver truccato determinate partite. Ora, cosa c’entrano i ciociari? Alcune intercettazioni hanno rilevato un ipotetico legame tra Aranda e Mattia Mariotti (romano residente a Malaga). Stando alle accuse l’ex attaccante spagnolo avrebbe utilizzato quest’ultimo come tramite per convincere i giocatori del Frosinone a “combinare” la partita con il Cagliari. La gara in questione è stata disputata lo scorso 20 aprile ed è terminata 1-0 a favore dei sardi. A decidere il match è stato un calcio di rigore trasformato da Joao Pedro. Il fallo che ha provocato il penalty, secondo quanto emerso dalle accuse, sarebbe stato commesso in maniera piuttosto intenzionale. La procura ha aperto un’indagine sulla vicenda.

Il comunicato ufficiale del Frosinone uscito in giornata: https://www.frosinonecalcio.com/it/comunicato-stampa/

Capitolo cessioni: ecco chi lascerà il Frosinone

Al di là del momento delicato, per i Canarini è tempo di pensare al calciomercato. Per quanto riguarda il mercato in uscita, diversi giocatori con molta probabilità non vestiranno più la maglia giallazzurra. A lasciare la Ciociaria sarà quasi certamente Camillo Ciano: l’attaccante è ormai ad un passo dal Parma. I Ducali hanno offerto circa 2 milioni di euro più il cartellino del centrocampista Manuel Scavone (che ha giocato la scorsa stagione in prestito al Lecce). Quella di Ciano non sarà l’unica cessione. Oltre al 29enne partiranno probabilmente altri tre giocatori: Paganini (che si trasferirà o al Cagliari o all’Udinese), Chibsah e Krajnc. Inoltre Pinamonti rientrerà all’Inter dal prestito. L’attaccante classe ’99 si è fatto notare la scorsa stagione, realizzando 5 reti in 27 partite in Serie A. Sul giovane talento hanno messo gli occhi Torino e Genoa.

Federico Gaetano Ph – Camillo Ciano lascerà quasi sicuramente il Frosinone per vestire la maglia del Parma. I Ducali hanno offerto circa 2 milioni più il cartellino di Manuel Scavone.

I Ciociari ripartono da Nesta

La prima novità in casa Frosinone riguarda l’allenatore. A raccogliere le redini di Baroni sarà Alessandro Nesta, che ha firmato un contratto biennale con i Ciociari. Dopo una breve esperienza come consulente al Montréal Impact, l’ex difensore di Lazio e Milan ha cominciato la sua carriera di allenatore nel 2015 al Miami FC. Dimessosi nel 2017, l’ex campione del mondo approda il 14 maggio 2018 sulla panchina del Perugia, in seguito all’esonero di Roberto Breda. Con lui gli umbri verranno eliminati ai play-off dal Venezia (3-0 il risultato finale). Non andrà meglio l’anno successivo: i Biancorossi perdono il turno preliminare della post-season contro l’Hellas Verona (4-1 dopo i tempi supplementari). Ora Nesta cerca il riscatto: sarà lui la scelta giusta per riportare i Leoni in paradiso?

frosinone
Gazzetta – Alessandro Nesta è il nuovo allenatore del Frosinone. L’ex tecnico del Perugia ha firmato un contratto biennale con i Ciociari.

Frosinone-Dionisi: l’idillio continua

In questo momento ci sono poche certezze in casa Frosinone, ma una di queste si chiama Federico Dionisi. L’attaccante, dato per partente fino a pochi giorni fa, ha deciso invece di continuare a sposare la causa dei Ciociari. Il giocatore ha un contratto con i Canarini fino a giugno 2021. Approdato tra le file dei Leoni nel 2014, Dionisi ha collezionato 152 presenze in campionato in cinque stagioni, segnando 51 gol (compresi i play-off). Un punto fermo dell’attacco ciociaro: la società dovrà ripartire da lui se vuole sognare in grande.

Gli obiettivi di mercato

Per quanto riguarda il mercato in entrata, l’obiettivo del Frosinone è quello di completare soprattutto il reparto arretrato e la mediana. In particolare il club ciociaro è alla ricerca di due terzini (uno destro e uno sinistro) da alternare a Zampano e Beghetto, e un regista che possa far rifiatare Maiello. In centrocampo piace molto Cèsar Falletti, centrocampista 26enne rientrato dal prestito al Palermo. Nella scorsa stagione l’uruguaiano ha totalizzato 32 presenze con la maglia rosanero, segnando 4 reti; sulle sue tracce c’è anche il Crotone. Il sogno di Nesta sarebbe quello di portare in giallazzurro anche Valerio Verre, che ha allenato a Perugia nel campionato appena conclusosi. Numeri strepitosi quelli del centrocampista scuola Roma in quest’ultima stagione, che ha realizzato 12 reti in 35 presenze (play-off compresi). Il giocatore attualmente è rientrato alla Sampdoria: la società laziale cercherà in tutti i modi di trattare con i Blucerchiati per portare in Ciociaria una pedina che sarebbe fondamentale per il reparto mediano. Inoltre il Frosinone è alla ricerca di una mezzala. Ci sarà molto da lavorare: la lunga e calda estate di mercato dei Canarini è appena cominciata.

Calcio Grifo – Valerio Verre è un obiettivo di mercato del Frosinone. Nella scorsa stagione il centrocampista in prestito al Perugia ha realizzato 12 reti in 35 presenze.

Adv
Adv
Adv
Back to top button