Gossip e Tv

Gabriel Garko rivelazione choc: “Sono stato molestato da un uomo sposato a 16 anni”

Gabriel Garko si è aperto al pubblico raccontando un dramma di cui è stato vittima quando era adolescente. “Io quell’episodio non l’ho voluto raccontare per fare la vittima perché immagino sia successo un po’ a tutti. Sono andato avanti per la mia strada. Io all’epoca avevo 16 anni, lui aveva 40 anni, era sposato con figli” ha rivelato l’attore commuovendosi.

Dario Gabriel Oliviero (è questo il suo vero nome) è nato a Torino il 12 luglio 1972 sotto il segno del Cancro. L’attore ed ex modello si è fatto notare dal grande pubblico per le innumerevoli fiction di successo alle quali ha preso parte. Tra queste, vanno sicuramente menzionate Il bello delle donne, L’onore e il rispetto, Il sangue e la rosa e tante altre. Per non parlare dei film per il grande schermo ai quali ha preso parte. Inoltre, data la sua bellezza, non è difficile immaginare che Gabriel Garko abbia avuto delle relazioni con donne veramente bellissime. Una di queste è Manuela Arcuri, considerata una delle donne più belle del mondo dello spettacolo italiano, anche se durante la sua partecipazione al Grande Fratello Vip nel 2020, l’attore ha ammesso la sua omosessualità lasciando tutti senza parole.
Infatti, secondo alcune voci l’uomo avrebbe avuto delle relazioni finte con donne dello spettacolo, forse come copertura.

Nel suo ultimo libro, Gabriel Garko racconta per la prima volta in assoluto un’esperienza che ha vissuto, veramente traumatica. L’uomo, infatti, ha confessato di esser stato molestato da bambino: Gabriel aveva solo 9 anni, ma gli abusi sono continuati anche negli anni successivi. Questa confessione, che ha spiazzato praticamente tutti, ha avuto luogo nel salotto di Verissimo un po’ di tempo fa. Di certo non è stato facile per lui raccontare quello che ha dovuto vivere da ragazzino. Ecco che cos’ha detto, nel dettaglio:

“Mi è capitata la prima volta quando avevo 9 anni, però non è stata una molestia arrivata alla fine. Diverse volte mi è successo, anche avvicinamenti particolari… Quella volta è stata la volta un po’ più violenta”. A quanto pare, però, di questa cosa non ne era a conoscenza nemmeno sua madre: “Anche mia mamma è rimasta un po’ così e mi ha chiesto“. Infatti, l’uomo a tenuto a dire che prima di scriverlo nel libro non lo aveva mai confessato a nessuno. L’attore ha ammesso che queste molestie sono continuate anche negli anni successivi, a seguito dei suddetti eventi. Nel suo libro Gabriel spiega anche come si è avvicinato al vizio del fumo: “Avevo 16 anni ed è stato il giorno in cui ho iniziato a fumare nonostante odiassi le persone che fumavano. Ero molto agitato, non sapevo che fare e quindi ho comprato il primo pacchetto di sigarette“.

“Io nel libro l’ho voluto scrivere perché si tende a mettere un po’ al sicuro le persone sposate con figli perché improvvisamente sono diventati “normali”. Volevo denunciare il fatto che la normalità, che è una parola che odio, è soggettiva non oggettiva”.

Gabriel Garko: “Sugli uomini è facile mettere le mani addosso per scherzo, ma dà fastidio”

“Quando viene fatto su una donna avviene in maniera brutale. E io non amo questo. Su un uomo invece è molto più facile mettere una mano addosso e farlo come scherzo, quando invece dà fastidio lo stesso” ha affermato l’attore spiegando cosa pensa sulle molestie ai danni dei ragazzi.

Gabriel Garko è da anni al centro di rumors che parlano del suo orientamento sessuale. Sono i molti a ritenere che sia omosessuale, identificando in Gabriele Rossi il suo presunto partner. Pierluigi Diaco ha voluto evitare la domanda in modo diretto affermando: “Non ho voluto farti domande personali e credo che il modo migliore per arrivare a quella normalità a cui ti riferisci sia proprio non parlarne. Francamente nel 2020 non se ne può più di dover chiedere ad un personaggio da che parte sta: una persona non è la sua identità sessuale, una persona ha innanzitutto la sua identità di essere umano”.

L’attore ha però risposto al conduttore con una metafora culinaria molto particolare: “Parliamo di cibo così diventa più facile… Se a me piace la crostata con le pere e il salame piccante…”.

Garko ha poi precisato cosa pensa della normalità: “Se io ho dei gusti particolari e a te questa cosa fa vomitare o non ti piace, in ogni caso per me è la “normalità” e per te no”.

Back to top button