16.5 C
Roma
Maggio 15, 2021, sabato

Gianna Orrù, la mamma di Valeria Marini vittima di una truffa: la storia

- Advertisement -

Gianna Orrù è nota al mondo dello spettacolo – sebbene la sua storia personale sia lontana anni luce dal jet set – perché madre di Valeria Marini. Origini sarde, nitidamente richiamate dal suo cognome, è nata a Cagliari sotto il segno dell’Acquario, il 24 gennaio 1938. Vive a Roma, città in cui si è laureata presso l’Isef dopo gli studi magistrali, ma per diverso tempo ha svolto la professione di insegnante di educazione fisica in una scuola media superiore del capoluogo sardo.

Nella vita privata di Gianna Orrù c’è un capitolo importante legato alle sue nozze con il papà di Valeria Marini. Il matrimonio con Mario Marini, questo il nome dell’ex marito, è datato 1960 e dalla loro unione sono nati tre figli.

La showgirl è la secondogenita, preceduta dal fratello, Fabio Marini,e seguita dalla sorella minore Claudia. Dopo la separazione, Gianna Orrù è tornata in Sardegna, nel 1974, e ha proseguito la sua attività di docente fino al 1982. Dieci anni più tardi, nel 1992, si è stabilita definitivamente nella Capitale per seguire da vicino la carriera e gli affari della figlia Valeria.

La mamma dell’attrice e showgirl Valeria Marini, Gianna Orrù è stata vittima di una terribile truffa orchestrata da un uomo, il cui nome è Giuseppe Milazzo, presunto produttore cinematografico e regista. E’ stata proprio la showgirl a presentare Milazzo a sua madre: quest’ultimo ha convinto la donna, definendosi unbroker esperto in criptovalute e investimenti online, ad investire più di 335mila euro. 

Valeria Marini ha, dunque, presentato Milazzo a sua madre, dopo averlo conosciuto qualche settimana prima. L’uomo è riuscito a convincere Gianna Orrù ad investire: la prima operazione risale a febbraio 2018, con un investimento da 10mila euro su una piattaforma trading, Etoro. Due settimane dopo, la donna investirà una cifra molto più consistente, ovvero 100mila euro.

Prima di aprile dello stesso anno, Gianna Orrù investì ancora, questa volta 25mila euro. Dopo qualche mese, e nessun ritorno economico da quelle operazioni, la mamma di Valeria Marini ha cercato di contattare Milazzo, ma l’uomo si era reso ormai irreperibile, per poi scoprire che quei soldi, in realtà, erano finiti nella rete dello stesso uomo. Valeria Marini e sua madre hanno così deciso di denunciare Milazzo. Sembra, dalle prime ricostruzioni, che l’uomo avesse pianificato nei minimi particolari della truffa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -