Sui campi vediamo swing geometrici, personali e alcuni antiestetici. L’importante è che facciano vincere. Così anche i costumi nella notte di Halloween: azzeccati, improvvisati o demenziali… l’importante è che facciano divertire.

Bubba Watson

Le curve che imprime Bubba Watson alla palla (anche quando sarebbe da tirarla dritta) corrispondono al suo carattere: imprevedibile ma affascinante. Per il suo costume ha invece fatto una distinzione tra Golf e Halloween, puntando sul classico Topolino, sovrastato dalla sua Minnie di 191cm.

Bubba, la moglie e suo figlio nel 2014 (travestito da Olaf, il pupazzo di neve).
Photo credits: Facebook

Jason Day

Jason Day è un giocatore completo che con il tempo ha affinato ogni parte del suo gioco. Il binomio Golf e Halloween va di pari passo: nel 2014 un Superman alla ricerca del suo primo Major, nel 2016 spalle forti per riprendersi la 1° posizione del ranking… ma soprattutto con una figlia in più.

Golf Halloween
Jason Day nel 2014 (Superman) e nel 2016 (personaggio del videogioco Street Fighter).
Photo credits: Twitter-Instagram

Luke Donald

Uno swing senza sbavature, alla ricerca di una perfezione raggiunta coi ferri ma perduta sul putt. Armonia e organizzazione Luke Donald non le lascia solo al golf, le usa anche ad Halloween: complice tutta la sua famiglia.

Luke Donald, sua moglie e le tre figlie. Photo credits: Instagram

Justin Thomas

La Ryder Cup 2018 non è stata felice per gli americani, alcuni dei quali hanno fatto disastri sul campo di Parigi. Justin Thomas però non ha sfigurato come altri suoi compagni, e appena un mese dopo è già agguerrito per la rivincita del 2020… aspettando l’Europa.

Golf Halloween
Justin Thomas in sella al suo T-Rex personale.
Photo Credits: Getty Images

Mickelson

Non si stratta di Phil ma di suo fratello Tim. Ironia e muscoli li accomunano, forse solo il palmarès risulta un po’ differente. l due però non sono così diversi: Tim insegna lo sport del golf mentre Phil lo padroneggia (tranne che dal Tee).

Golf Halloween
Tim Mickelson imita il salto del fratello alla vittoria del Masters 2004.
Photo Credits: Instargam

Per altri articoli seguite la nostra Pagina Facebook
Sezione golf Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA