14.2 C
Roma
Maggio 13, 2021, giovedì

GP Azerbaijian: Pole Position Mercedes

- Advertisement -

Un’ora e mezza sul filo del rasoio. Questo sono state le prove di qualificazione del gran premio dell’Azerbaijan, ottava prova del campionato mondiale di Formula 1 2017. Un filo del rasoio fatto di barriere di calcestruzzo, contro le quali un urto anche minimo vuole dire danni e rotture, con inevitabili conseguenze. Il pilota più funambolico è stato Lewis Hamilton (foto qui sopra), che è riuscito a essere il più veloce nel flirtare con i muretti senza mai sbatterci contro. Ancora una volta dunque si è assistito a una grande performance della Mercedes, questa volta sullo spettacolare circuito cittadino di Baku, in Azerbaijan. Hamilton infatti ha prenotato la pole position staccando un tempo di 1’40”593 sul tracciato di 6 km che si snoda tra edifici e giardini della capitale azera. Protagoniste sono state le “solite” Mercedes. Con il resto della compagnia – Ferrari comprese – a disputare un’altra qualifica.

Una giornata di resurrezione per Hamilton dopo un venerdì complicato: l’inglese sembra risorgere sotto il sole. Incassa Q1, Q2 e si prende la pole all’ultimo respiro rifilando 434 millesimi a Bottas allo scadere del tempo. Seconda pole di fila per Lewis dopo quella di Montreal che lo ha portato a eguagliare il suo mito Ayrton Senna, quinta partenza in testa stagionale e la numero 66 in carriera, appunto una in più del suo idolo brasiliano. Non solo: il pilota di Stevenage diventa anche l’unico ad avere centrato la prima posizione in griglia in tutti i Gp in calendario.

 

Le Ferrari in seconda fila, con Kimi Raikkonen col terzo crono (1’41”693) davanti al leader della classifica del mondiale Sebastian Vettel, che ha pescato il quarto crono (1’41”841) per l’ordine di partenza dopo una giornata piena di spine, col motore sostituito tra ultime libere e qualifiche dopo un problema idraulico: montato il numero 1 al posto del numero 2, lo stesso che aveva salvato la Ferrari di Seb a Barcellona tra libere e qualifiche e che è stato utilizzato anche in gara. Alle spalle ha già sei cinque gran premi, circa 3400 chilometri. Quinta posizione sulla griglia di partenza per la Red Bull di Max Verstappen davanti alle Force India di Sergio Perez ed Esteban Ocon. Poi le Williams di Lance Stroll e Felipe Massa, mentre a chiudere la top ten è la Red Bull di Daniel Ricciardo.

Domani ci sarà l’ennesimo scontro tra Ferrari e Mercedes, tra le Frecce Argento ed il Cavallino Rampante. Ma la domanda è: “chi vincerà?” Lo scopriremo domani, e noi di Metropolitan saremo qui a tenervi informati!

Raffaello Caruso

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Raffaello Caruso
Mi presento: sono Raffaello Caruso, classe '94 di Catanzaro studente presso l'Università degli Studi "L'Orientale" di Napoli, e da sempre sono un grande appassionato di motori. Coltivo questa grande passione dall'età di 3 anni grazie a mio padre che da sempre mi ha istruito nel "culto dei motori" e, sempre grazie a lui, all'età di 8 anni ho partecipato in maniera agonistica a diverse competizioni di GoKart. Seguo assiduamente ogni competizione motoristica a quattro ruote, soprattutto la F1 di cui sono grande appassionato. Puoi trovarmi anche qui: Instagram, Youtube
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -