Formula 1MotoriSport

GP del Brasile: Vittoria amara per Vettel

Adv

“Grazie ragazzi, forza Ferrari” le parole di  Sebastian Vettel con un filo di malinconia passando sotto la bandiera a scacchi in Brasile: il tedesco della Rossa vincendo a Interlagos, il suo quinto successo quest’anno dopo un digiuno di 8 gare e il 47° in carriera, difende l’onore e anche il secondo posto in classifica. Glielo voleva togliere l’altro uomo della Mercedes, Valtteri Bottas, che con soli 15 punti di svantaggio su Seb dopo la pole voleva pure farsi autore della beffa. Invece ai semafori verdi viene subito ripagato: Vettel lo sorpassa in curva 1 e se lo tiene dietro, di fatto fino alla fine della gara. Terzo l’altro ferrarista Kimi Raikkonen, che dopo una prima parte di gara con alti e bassi, si assesta sulla posizione che gli darà il podio.
Vettel conclude dicendo ai microfoni: “Dedico la vittoria ai tifosi, ai meccanici e a tutti quelli che hanno lavorato per noi a Maranello. Ora pensiamo a finire bene ad Abu Dhabi e poi tornare nel 2018 per vincere il mondiale”.

Sconsolato invece il finlandese che ha provato il colpaccio: “Partivamo dalla pole e l’obiettivo era vincere, quindi sono molto deluso. Ho cercato di mettere pressione a Seb ma non c’è stato niente da fare”.
Per quanto riguarda il neo-campione del mondo, Lewis Hamilton, arrivato quarto dopo la sua rimonta, commenta in modo spavaldo – o come al suo solito – la sua impresa: “Con questa rimonta ho dimostrato perchè sono campione del mondo”. Ma, stessa rimonta è stata fatta da Vettel in Malesia, ed Hamilton ha comunque tra le mani una vettura più potente, ed aveva una power unit nuova, quindi con più potenza. Magari, da un campione del mondo come lui, ci si aspettava anche un podio, forse.

Quella di oggi è stata anche l’ultima gara in Formula 1 di Felipe Massa. Il brasiliano, che ha chiuso settimo ha scelto il gran premio di casa per congedarsi dal circus. Emozionante il saluto del figlio, in collegamento radio con la Williams dopo l’arrivo. “Papà sono orgoglioso di te. E comunque, hai fatto una grandissima partenza”. Ultimo atto della stagione ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi, il 26 novembre.

 

Adv
Adv

Raffaello Caruso

Mi presento: sono Raffaello Caruso, classe '94 di Catanzaro studente presso l'Università degli Studi "L'Orientale" di Napoli, e da sempre sono un grande appassionato di motori. Coltivo questa grande passione dall'età di 3 anni grazie a mio padre che da sempre mi ha istruito nel "culto dei motori" e, sempre grazie a lui, all'età di 8 anni ho partecipato in maniera agonistica a diverse competizioni di GoKart. Seguo assiduamente ogni competizione motoristica a quattro ruote, soprattutto la F1 di cui sono grande appassionato. Puoi trovarmi anche qui: Instagram, Youtube
Adv
Back to top button