Gossip e Tv

Il dolore di Marino Bartoletti per la morte della moglie Carla Brunelli: “Un incidente assurdo”

Marino Bartoletti è stato sposato con Carla Brunelli (nata nel 1951) dal 1974 al 2016. Entrambi originari di Forlì, si erano conosciuti ai tempi della scuola e nel 1974 si erano sposati. Dal loro matrimonio sono nate due figlie, Caterina e Cristina. La coppia aveva anche due nipotini. La moglie del giornalista sportivo è stata vittima di un terribile incidente domestico nel novembre 2016. Marino Bartoletti, rientrato a casa dal lavoro, ha trovato nel soggiorno la consorte senza vita. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, Carla Brunelli stava passando l’aspirapolvere e aveva azionato la porta scorrevole a soffietto, che separa il soggiorno dal cortile: la donna, sola in casa, è rimasta incastrata tra la porta elettrica, che si stava chiudendo, e il muro.

Non ci sono parole che possano descrivere il dolore per la morte di Carla”, ha fatto scrivere nel necrologio il giornalista Marino Bartoletti, aggiungendo che non sarebbe stato facile spiegare ai nipotini “perché se ne è andata la nonna più meravigliosa del mondo”. “Spero che mamma sia ora in ognuno di noi”, è stato ricordo delle figlie Caterina e Cristina durante i funerali della madre Carla Brunelli. Intervistato dal settimanale “Maria con te” Marino Bartoletti di essersi rivolto alla Madonna quando ha dovuto affrontare la prematura scomparsa della moglie Carla: “Maria è rimasta il mio punto di riferimento. Sono devoto alla Madonna del Fuoco, la protettrice di Forlì. L’immagine risale al 1400 e scampò a un incendio divampato durante la notte in una scuola della città. Viene conservata in duomo, nel mio studio tengo un suo quadro”.

Marino Bartoletti e la scomparsa della moglie Carla Brunelli: una tragedia inaspettata

A rendere ancora più pesante la perdita è la modalità con cui si sono svolti i fatti. Come confermato dalla ricostruzione effettuata dai carabinieri, che hanno verificato la situazione in casa poco dopo l’incidente, Carla stava facendo le pulizie, come aveva fatto evidentemente molte altre volte. Lei si stava dedicando a una porta scorrevole, ma ha finito per essere incastrata, forse per un gesto sbagliato, tra la porta e il muro.

È stato proprio Bartoletti a ritrovare la donna ormai senza vita poco prima dell’ora di pranzo. Nonostante l’intervento tempestivo da parte del personale del 118, non era ormai più possibile fare niente per salvarla. Dalla loro unione sono nate due figlie ormai adulte, Caterina e Cristina, che li hanno resi nonni di due nipoti, Toccanti anche le parole delle due ragazze in occasione dei funerali: “Spero che la mamma sia ora in ognuno di noi” – avevano detto. Ora il giornalista si trova a dover combattere con una malattia, ma si sta aggrappando alla fede per poterla superare.

Back to top button