14 C
Roma
Ottobre 26, 2020, lunedì

Indycar: la F1 made in USA

- Advertisement -
La Indycar è il maggior campionato automobilistico americano a ruote scoperte. Insieme alla NASCAR rappresenta una delle serie più spettacolari con auto velocissime e dal design mozzafiato.

Il campionato attuale Indycar iniziò ad essere disputato nel 1996 con il nome di Indy Racing League, in competizione con l’allora preminente campionato CART. Nel 2008 la Indy Racing League si fuse con la Champ Car, diretta discendente della CART e la serie prese il nome e la fisionomia attuale.

All’inizio le gare si svolgevano esclusivamente su circuiti ovali di lunghezza variabile ma dal 2005 sono stati introdotti anche i circuiti cittadini a tal punto che quest’ultimi sono stati sempre in numero maggiore rispetto agli ovali.

La gara più importante dell’anno è la 500 Miglia di Indianapolis che dal 1911 si svolge durante l’ultimo fine settimana di maggio ed è preceduto da un mese di prove libere e di qualificazione. La 500 Miglia di Indianapolis è una delle gare che costituiscono la cosiddetta Triple Crown. Essa è un riconoscimento puramente statistico assegnato al pilota che ha vinto: il Gran Premio di Monaco (o il Campionato di F1), la 500 Miglia di Indianapolis e la 24 Ore di Le Mans. Attualmente l’unico pilota ad esserci riuscito è Graham Hill, padre di Damon campione del mondo di F1 nel 1996 con la Williams. Dopo la fine della corsa il pilota vincitore beve una bottiglia di latte. Questa pratica ha origine nel 1936 quando Louis Meyer fu fotografato mentre beveva una bottiglia ghiacciata del tipico latte.

Il circuito di Indianapolis

Un bassorilievo del volto del viso del vincitore, con nome, velocità media in mph e data del successo, è aggiunto ogni anno al Borg-Warner Trophy . Dal 1988 viene anche consegnata al vincitore una replica più piccola del trofeo. Il fascino di questa corsa attira piloti da ogni competizione e l’ultimo caso è stato quello di  Fernando Alonso, che si è subito ambientato ed è stato tradito dal suo motore.

I telai delle auto sono forniti dalla Dallara; per la stagione 2018 l’azienda di Varano dei Melegari ha adottato un design molto più aggressivo con un pacchetto aerodinamico uguale per tutte le scuderie. La nuova macchina per il 2018 uscirà in due varianti: una per i circuiti ovali superspeedway, la seconda per circuiti ovali di dimensioni minori, corse su strade e su circuiti stradali temporanei. Le auto sono motorizzate Chevrolet e Honda e utilizzano un motore V6 turbo 2.2 da 700 cavalli. Gli pneumatici sono forniti dalla Firestone.

Ai cavalli del motore vanno aggiunti quelli del push-to-pass. Si tratta di un overboost di potenza di 60 cv impiegato per agevolare i sorpassi; un pò come accade in F1 col DRS o in Formula E con il FUN-BOOST. A partire dal 2017 non si basa più sul numero massimo di utilizzi ma su un arco di tempo massimo ripartito su ogni vettura

I punteggi vengono attribuiti in questo modo: dalla posizione 1 alla 10, 50-40-35-32-30-28-26-24-22-20, dalla 11 alla 20, 19-18-e così via fino a 11, dalla 21 alla 24, 9-8-7-6, dalla 25 alla 33 5 punti a testa. Per la 500 Miglia di Indianapolis e per l’ultima gara della stagione, Sonoma, il punteggio si raddoppia

Nell’albo d’oro il primo pilota a vincere un mondiale di F1 e di Indycar è stato Mario Andretti mentre Nigel Mansell è stato il primo a vincerli consecutivamente (1992-1993). Accanto a loro si affiancano Emerson Fittipaldi e Jacques Villeneuve.

Mario Andretti 1984

Nigel Mansell 1993

 

 

 

 

 

A vincere lo scorso anno è stato Josef Newgarden. Riuscirà il giovane americano a difendere il titolo dai veterani? E la Honda riscatterà la deludente stagione 2017? Si parte l’11 marzo a St Petersburg e si arriverà a Sonoma il 16 settembre.

Per ulteriori informazioni, potete visitare il sito ufficiale: http://www.indycar.com/  

 

 

 

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

F2, Schumacher e Mazepin in direzione Haas

Mick Schumacher e Nikita Mazepin sembrano in procinto di firmare con la Haas. Il tutto per passare dalla F2 alla Formula 1.

Chi è Anna Parziale, l’ex compagna di Roberto Zappulla tradita con la Ruta

“Sei l’unica donna della mia vita, Anna sei la mamma di mio figlio”, così le diceva Roberto ad Anna Parziale, oggi ospite...

L’ex di Roberto Zappulla sburgiarda Maria Teresa Ruta: “Io e lui stavamo insieme quando l’ha conosciuta”

È una richiesta di aiuto quella avanzata a Domenica Live dalla ex compagna e madre del figlio di Roberto Zappulla, attuale compagno...
- Advertisement -

Ultime News

Roborace, round 1 e 2 a Thruxton per l’inizio della Season Beta

La Roborace è pronta per la sua seconda stagione, la Season Beta. Tanti team interessanti tra cui il colosso Arrival e Università di Pisa.

Evento Ferrari in Calabria, 13° Meeting Ferrari contro il Covid-19

Evento Ferrari in Calabria organizzato dalla Scuderia Ferrari Club Catanzaro. Presenti 25 auto con equipaggi provenienti anche dalla Campania

Evento Lancia Club, lo storico marchio presente in Calabria

Evento Lancia in Calabria organizzato dal presiedente Giuseppe Stancati. Presenti all'evento auto storiche come la Lancia Aurelia B20

Luca Corberi lancia un bumper al rivale durante la finale del FIA KZ World Championship [VIDEO]

Luca Corberi inveisce contro il rivale nella finale del campionato mondiale di Kart della FIA. Ecco il video in cui è ritratto il momento

Gara Moto2 Moto3 GP San Marino 2020: i risultati

La Moto2 e Moto3 approdano in Italia per il GP di San Marino. La classe minore e quella intermedia aprono le...
- Advertisement -

8 BALL POOL APK for android