Ormai in piena ascesa nel panorama social network mondiale, Instagram si sta diffondendo come uno tra i migliori modi per comunicare. Influencer, youtuber e siti internet, molte sono le realtà che ormai hanno fatto la propria casa base sul social delle immagini. Anche molti cosplayer cercano fortuna su questa piattaforma. Ma davvero Instagram sarà il futuro delle community nerd?

Contemporaneamente su Facebook, sale l’età media degli utenti e molte pagine nate sul social stanno migrando verso il fratello momentaneamente più piccolo. Cosplayer, community e pagine nerd non stanno di certo a guardare, e hanno già la propria controparte Instagram pronta e attiva.

Ma come trasformare un successo fatto di post e bacheche in un sistema basato su immagini e storie? In linea teorica basterebbe contattare un’agenzia come CreaPublicidadOnline, ma più in generale è possibile svolgere un buon lavoro partendo con le proprie e personali risorse. Vediamo un po’ di categorie che possono beneficiare del social senza particolari sforzi economici e quali sono le tecniche più efficaci.

Il boom degli istant cosplay

L’istant cosplay è una branca del cosplay tradizionale. Secondo la definizione più comune, si tratta di fare cosplay con materiali a propria disposizione senza farci lavori di alcun tipo.

Molti cosplayer hanno iniziato ad utilizzare le storie Instagram per buildare cosplay su richiesta tramite questa modalità. Una buona parte di essi, soprattutto ragazze, affiancano all’istant cosplay su Instagram dei profili per le donazioni.

Ko-fi, ad esempio, permette di donare un caffè al cosplayer in cambio di un cosplay a tema o su richiesta. Patreon, invece, permette di abbonarsi mensilmente al proprio cosplayer preferito che in cambio riserverà alcuni set esclusivi ai propri sostenitori.

I tornei al tempo di Instagram

C’è qualcosa che accomuna le più grandi fanbase anime e manga sul social fotografico: i tornei nelle storie. Tutto nasce da un’idea della community Dragon Ball Legacy che decide di utilizzare la funzione sondaggio nelle storie. Da ciò nasce il primo torneo per eleggere il personaggio migliore del manga di Toriyama. Un torneo vero e proprio con gironi e fase finale ad eliminazione diretta.

L’idea è successivamente approdata nelle altre pagine della community Legacy. In poco tempo è esplosa in numerose altre pagine a tema anime e manga, serie tv, persino pagine di meme.

I tornei sono diventati fenomeno trasmediale, coinvolgento numerose piattaforme! Facebook, Twitter, persino alcuni youtubers sono intervenuti facendo il tifo per il proprio personaggio preferito in torneo.

Al momento in cui scrivo, i tornei sono arrivati a livello superiore: i vari incontri sono supportati pubblicitariamente da altre pagine, siti o canali. Un’ottima idea per farsi conoscere.

Instagram sarà il futuro delle community nerd?

Stanno nascendo ormai ogni giorno nuovi format per intrattenere il pubblico e farsi seguire. I più famosi siti web utilizzano lo Swipe Up (sbloccabile su Instagram dopo aver raggiunto i 10k follower): in questo modo possono linkare le proprie notizie senza dover aprire il browser web a parte.

cosplayer e gli youtuber utilizzano il sistema Linktree per condensare in un link tutti i propri contatti multipiattaforma.

Le pagine nerd stanno creando giochi interattivi nei propri post (come, ad esempio, il famoso 4 immagini 1 parola) mentre le realtà un po’ più grandi, adoperano interventi dall’esterno come comprare follower Instagram, una pratica sempre più comune ed abbordabile, dato i costi esigui. Tuttavia, non è sempre consigliato ed è importante leggere le avvertenze delle compagnie che promulgano questi servizi.

Insomma, Instagram è il futuro, sta solo a noi scoprire tutte le sue potenzialità!

© RIPRODUZIONE RISERVATA