19.9 C
Roma
Maggio 16, 2021, domenica

Installare WordPress: una guida semplice e veloce

- Advertisement -

WordPress è un CMS largamente diffuso, che serve a realizzare siti web. Una volta comprato un dominio e deciso dove acquistare il miglior Hosting WordPress è possibile passare ad installare la piattaforma. WP è possibile installarlo in locale con strumenti come WAMP o AMPPS, oppure su un server. Nel primo caso il sito è visibile solo a chi lo installa, nel secondo caso invece è visibile a tutti. Scegliere di installare WordPress piuttosto che un’altra piattaforma per realizzare siti web, significa affidarsi al servizio migliore che esista al momento sul mercato. Facile, intuitivo e performante, è una piattaforma ideale non solo per esperti e professionisti, ma anche per chi si trova alle prime armi nel settore.

Installare WordPress manualmente via FTP

Developing programmer Team Development Website design and coding technologies working in software company office

Alcuni piani hosting prevedono l’installazione di WordPress attraverso specifici pannelli di supporto disponibili all’interno della propria area cliente (ne è un esempio SiteGround). Se il piano hosting acquistato però non prevede l’installazione guidata, questa è comunque possibile anche manualmente via FTP. I passaggi sono semplici e abbastanza veloci.

La prima cosa da fare è andare all’indirizzo it.wordpress.org/download per scaricare la versione italiana del CMS. La cartella in formato .zip è salvata automaticamente sul computer. Basta scompattarla e accedere al proprio spazio FTP, tramite il proprio hosting oppure software come FileZilla.

I file (solo i file singoli, non la cartella intera) presenti nella cartella scompattata devono poi essere copiati all’interno della cartella principale dell’FTP. Ad operazione conclusa, bisogna digitare il nome completo del dominio nella barra degli indirizzi del browser. Ad invio avvenuto compare una pagina per l’installazione guidata di WP.

Le informazioni richieste nella prima schermata sono:

  1. Nome database
  2. Nome utente
  3. Password
  4. Host del database
  5. Prefisso tabella

Successivamente sono richiesti il nome da dare al sito, un indirizzo mail, nome utente e password per creare l’utente amministratore di WordPress. A questo punto basta confermare l’installazione, che avverrà nel giro di pochi minuti e l’operazione è già conclusa.

Configurare WordPress

Installare WordPress non è molto complicato, sia quando l’operazione è guidata dal servizio dell’host di appoggio, sia quando è fatta manualmente. La parte che forse richiede maggior destrezza (e creatività) è quella della configurazione. Una volta completata la procedura di installazione per visualizzare il back-end del proprio sito, basta digitare nella barra degli indirizzi del browser, il nome del sito seguito da /wp-admin.

A quel punto il sistema richiede user e password di accesso (li stessi inseriti in fase di installazione). Dopodiché si accede al menù impostazioni nel quale sono raggruppate le funzioni più importanti per impostare le varie configurazioni di WP.

Ci sono quindi una serie di funzioni di default che possono essere configurate in WP senza aver necessità di installare plug-in aggiuntivi. Tra queste troviamo, ad esempio:

  • Generali
  • Scrittura
  • Lettura
  • Discussioni
  • Media
  • Permalink
  • Privacy

Ciascuna di queste può essere impostata a seconda delle proprie esigenze e in base alle necessità a cui dover far fronte. Possono essere impostate e successivamente rimodificate, anche se in alcuni casi questo comporta uno o più cambiamenti estetici e strutturali del sito (quindi merita prendere una decisione definitiva sin dall’inizio).

Al termine della configurazione di WordPress l’aspetto del sito si presenterà già notevolmente migliorato, ma sicuramente non terminato. Dopo WP infatti, per completare l’opera, è necessario pensare all’installazione e alla configurazione di un tema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Alessia Spensieratohttps://metropolitanmagazine.it
Alessia Spensierato, Editore (Owner & Founder) della testata giornalistica di Metropolitan Magazine. La scrittura è la sua più grande passione, ha scritto il suo primo libro"Il silenzio in un caffè" pubblicato nel 2013 tra i top ten e-book dei più venduti nello stesso anno. Nel 2014 si cimenta nella scrittura del suo secondo "One Way", ex speaker radiofonica. Il mondo del Web l'ha sempre affascinata e oggi ha cercato di unire le sue più grandi passioni creando Metropolitan Magazine. Metropolitan Magazine oggi è una testata nota sia a Roma che in Italia. Non utilizza nessun aggettivo per definirsi, per lei esistono solo parole "nuove" che nessuno sa. "Il mondo è di chi lo disegna ogni giorno in modo diverso, a volte anche senza matite."
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -