Attualità

Insulti e minacce rivolte al ministro Brunetta, 4 responsabili denunciati

Il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, sarebbe stato vittima di minacce e intimidazioni sui social network. La Polizia Postale di Roma ha individuato 4 persone responsabili che dovranno rispondere del reato di diffamazione aggravata.

Intimidazioni sui social al ministro Brunetta

Commenti offensivi, minacce e insulti sono state pubblicate su Facebook ai danni del ministro Renato Brunetta, che ha da subito denunciato l’accaduto.

Nessuno è immune dal comportamento aggressivo che troppo spesso pervade i social network, forse perché vi è la convinzione che attraverso uno schermo, che può anche garantire l’anonimato, non ci possano essere ripercussioni sulle proprie azioni.
Ma ogni programma digitale lascia delle tracce e spesso i responsabili riescono a essere individuati e costretti ad affrontare delle accuse molto gravi nei loro confronti.

È quello che è successo questa volta anche ai quattro autori delle intimidazioni condivise su varie piattaforme rivolte a Brunetta.
Le indagini sono infatti partite dalla denuncia effettuata che ha portato ad individuare i colpevoli attraverso pedinamenti virtuali, accertamenti informatici e perquisizioni domiciliari.
Ora le persone in questione, rintracciate tra Milano, Torino e Napoli, sono accusate di diffamazione aggravata.
A ringraziare il lavoro eseguito dalla Polizia postale è stato proprio Brunetta che su Facebook scrive: “Grazie alla Polizia per esserci sempre”.

Seguici su Metropolitan Magazine:

Back to top button