Robert Kubica guiderà nel DTM con un team cliente BMW. La notizia è quasi certa ma l’annuncio vero e proprio sarà rilasciato giovedì.

Kubica DTM – Inizialmente, visto il posto vacante lasciato da Spengler, si pensava a Kubica come sostituto del sedile lasciato vuoto nel team ufficiale BMW del DTM. Qualche giorno fa proprio quel posto, però, è stato preso dal pilota sudafricano Jonathan Aberdein. In evoluzione di questi ultimi fatti, Robert Kubica correrà per un team cliente BMW a bordo di una M4 Turbo.

Il pilota polacco ha espressamente dichiarato il suo volere nel correre nel campionato gran turismo tedesco, che sarà così finanziato dal suo sponsor PKN Orlen, giunto anche in Alfa Romeo.

robert kubica dtm bmw test jerez
Kubica in preparazione ai test DTM di Jerez – Photo Credit: BMW Motorsport Simulator.

Come correrà Kubica nel DTM?

Come sappiamo Kubica è diventato pilota Alfa Romeo, ma il contratto con la scuderia di F1 non gli impedisce di guardarsi attorno. E’ stato soprattutto questo dettaglio a permettergli di sbarcare nel campionato turismo tedesco.

Parliamo ora del suo sponsor, PKN Orlen, che l’ha seguito prima in Williams e successivamente in Alfa Romeo. Il suo sponsor è una nota azienda polacca operante nel settore del petrolio e della rivendita di carburanti ed è molto conosciuta in Germania, ed anche questo fattore ha facilitato l’ingresso nel DTM.

Kubica dtm bmw motorsport
Robert Kubica su BMW DTM – Photo Credit: BMW Motorsport

Essendo un brand molto ricco, finanzierà la carriera di Kubica. Non è chiaro chi sarà responsabile della gestione della squadra, ma sia la Motopark che la Porsche Supercup Fach Auto Tech sono state escluse come possibili contendenti.

L’auto su cui correrà Kubica sarà una M4 Turbo ed è la stessa con la quale ha affrontato i test a Jerez durante il mese di dicembre. Allo stato attuale, solo 15 auto dovrebbero schierarsi a Zolder per la nuova stagione, comprendente otto Audi (incluse due auto dei clienti gestite da WRT) e sette BMW.

VIDEO Kubica test DTM Jerez

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA