Cronaca

La batteria al Grafene che batterà il Litio nell’elettronica

Le qualità del Grafene manderanno in pensione il Litio per la ricarica degli apparati elettronici, come cellulari,  laptop . Il  Grafene  risulta notevolmente  più rapido e duraturo del  litio.

La nuova batteria , chiamata G-King, messa a punto  dalla  società cinese DONGSU OPTOELECTRONICS  consente una ricarica in 13 minuti degli smartphone, è 20 volte più veloce rispetto alle batterie di Litio ,ha una vita più lunga e  ha una capacità di 4.800 mAh , di accumulazione .

La società sostiene che il suo dispositivo si  possa  caricare e scaricare ben 3.500 volte senza perdere di capacità, ciò significa  sette volte di più rispetto alle prestazioni degli ioni di litio negli smartphone.

Il grafene con queste caratteristiche  andrà a competere contro il Litio, indiscusso leader di mercato nella ricarica energetica  tanto che  la società cinese non ha rivelato quali saranno i dettagli tecnologici, i costi  e il tempo per l’immissione sul mercato.

Lo sviluppo a livello mondiale  sull’energy storage a base di grafene, è stato così veloce tanto da avvicinare di molto i prototipi di laboratorio alla commercializzazione di massa. La ricerca italiana ha creduto all’aspetto innovativo di questo dispositivo sviluppando un prototipo nello scorso anno fino ad attirare l’attenzione del  mercato dell’automotive . Infatti l’Istituto di Tecnologia di Genova ,tramite i due scienziati Vittorio Pellegrini  e Bruno Scrosati  ha messo a punto una batteria che, grazie ad un anodo trattato con inchiostro al grafene, garantisce un’efficienza superiore addirittura del 25/% rispetto a una tradizionale batteria al litio.

 

Fonte: DONGSU OPTOELECTRONICS

Carlo Screti

Adv

Related Articles

Back to top button