La chiamerò Primavera perché dopo la morte torna la vita: i Medici

(Foto dal web)

Quarto e ultimo appuntamento settimanale. Eccoci con l’inizio della fine (oserei chiamarlo così per chi conosce la storia). Cosa sarà successo in queste ultime due puntate?

“Tradimento”: Dopo l’ennesima sconfitta i Pazzi hanno deciso che è tempo di sbarazzarsi definitivamente dei Medici. Francesco Pazzi e Salviati congiurano insieme al conte Montesecco (un noto mercenario)per convincere il Papa a organizzare un’ambasciata di pace a Firenze in modo da creare una trappola per assassinare contemporaneamente Lorenzo e Giuliano. Nel frattempo Sisto IV invita a Roma anche Lorenzo, ma lui , capendo che possa essere una trappola manda Clarice, che trova il povero Carlo un pò troppo ammutolito per i suoi gusti. Infatti Carlo sa del tradimento del Papa e dei Pazzi ma Montesecco fa promettere lui di non rivolgere parola a Clarice se non vuole vederla morire.

(Foto dal web)


Il cardinale Raffaele Riario (nipote del Papa) viene inviato a Firenze per celebrare la messa pasquale e assistere allo sterminio della famiglia Medici. Ovviamente insieme a lui c’è anche Salviati e gli uomini di Montesecco : hanno intenzione di avvelenare i due fratelli durante il banchetto organizzato per il cardinale. Ma il piano dei Pazzi fallirà poiché Giuliano non si presenterà al banchetto.

 

(Foto dal web)

Jacopo decide che la loro un’ultima occasione è quella di ucciderli durante la messa pasquale: Montesecco rifiuta per le sue regole da mercenario (lui non uccide donne e non uccide su un luogo consacrato); prenderà il palazzo dei Priori ma non assisterà al massacro.
La puntata si conclude con l’arrivo a messa di tutti i nobili di Firenze e Francesco Pazzi che chiede scusa (mentendo) a entrambi fratelli Medici.Tattica per controllare se avessero l’armatura sotto le vesti.

(Foto dal web)

Così ha inizio il secondo episodio.

“Consacrazione”: Durante la consacrazione dell’ostia pasquale i fratelli dovranno morire. Sarà Francesco Pazzi il primo a pugnalare alle spalle Giuliano. Si ritroverà Lorenzo da solo a combattere contro Francesco, Vespucci e qualche altro traditore.

(Foto dal web)

 

I Pazzi riescono quindi a mettere in atto il loro violento piano. Salviati e Montesecco nel frattempo sono giunti a Palazzo Vecchio facendo prigioniere il gonfaloniere. Jacopo dopo esser scappato dalla messa occupa Palazzo Vecchio e proclama una nuova Repubblica Fiorentina, ma il popolo è ancora dalla parte dei Medici e insorge, invocando a gran voce Lorenzo.

Lorenzo che è nascosto con la madre e Clarice nella sacrestia decide di uscire fuori (anche lui è stato colpito) e di concludere questa lotta durata troppi decenni ormai. Arriverà tra il popolo come un fantasma e a gran voce dichiarerà chi è il vero nemico di Firenze. Eccoci durante la Congiura dei Pazzi.

(Foto dal web)

 

Lorenzo prende il potere solo per pochi istanti chiedendolo gentilmente al gonfaloniere : accusa Salviati e Francesco e li fa impiccare fuori palazzo vecchio. mentre Montesecco morirà di spada da vero mercenario.

 

(Foto dal web)

Lorenzo riuscirà ad acchiappare anche Jacopo e impiccarlo insieme ai suoi consanguinei. Così finisce la storia dei Pazzi.
Tornati a casa Lorenzo dovrà decidere cosa fare dell’ultimo erede Pazzi, ovvero Guglielmo : decide di esiliarlo e allontanarlo da sua sorella Bianca e la bambina. Bianca ovviamente ribatterà così da costringere Lorenzo ad ubbidire e allontanare entrambi da Firenze.

(Foto dal web)

 

La puntata si conclude con la scena di Botticelli che inizia a dipingere la sua importante opera : La Primavera, per ricordare a tutti che dopo la morte torna la vita.

Ragazzi che dire, ho amato follemente questa stagione, forse di più della precedente (anche se c’era il mio adorato Richard Madden). Sono molto curiosa della terza stagione e sto cercando di non spoilerarmi niente così da godermela come ho fatto con questa e con la precedente. Anche se ovviamente la storia è già stata scritta.

E voi che ne pensate? quali sono i vostri pensieri? lasciate un commento

Melania Campobasso