15.3 C
Roma
Aprile 15, 2021, giovedì

La Galleria Borghese questa sera su Rai 5

- Advertisement -

Giovedì 28 gennaio su Rai 5 va in onda alle 20:23 “Museo Italia: Galleria Borghese”. Un viaggio tra le meravigliose sale del museo romano, con una guida d’eccezione: il professor Antonio Paolucci, già ministro per i beni culturali e ambientali, soprintendente per il Polo Museale Fiorentino e direttore dei Musei Vaticani. 

Il professore illustra “la meravigliosa confusione” di questa straordinaria collezione, nata agli inizi del ‘600 dalla passione per la bellezza del cardinale Scipione Borghese, passione ospitata nella villa costruita e decorata proprio per accoglierla. 

Galleria Borghese, Bernini, Ratto di Proserpina - Photo credits: michelangelobuonarrotietornato.com
Bernini, Ratto di Proserpina – Photo credits: michelangelobuonarrotietornato.com

La Galleria Borghese, meravigliosa confusione

Unico museo al mondo che sotto lo stesso tetto raccoglie il più alto numero di tele di Caravaggio, la galleria ospita capolavori senza tempo e grandi nomi dell’arte italiana e internazionale, da Antonello da Messina a Raffaello, da Tiziano a Correggio fino a Bernini.  

Come la descrisse lo studioso Francis Haskell, “la meravigliosa confusione della Borghese” coinvolge e sconvolge, testimonianza del grande amore per l’arte di Scipione Borghese. Come spiega Paolucci, il cardinale era dotato dei tre caratteri imprescindibili dell’autentico collezionista d’arte: 

La curiosità prima di tutto. Il collezionista vero è un curioso inesausto. Altro carattere distintivo è la percezione della qualità, il saper riconoscere la vera eccellenza. In fine il gusto, la capacità di dare alle cose che ama un carattere, sistemarle in un contesto che sono la verifica del suo gusto, della sua cultura, della sua personalità. 

Galleria Borghese, Bernini, Apollo e Dafne - Photo credits: raiplay.it
Bernini, Apollo e Dafne – Photo credits: raiplay.it

Caravaggio e Bernini

Spesso chi entra nella Galleria Borghese, per quante poche conoscenze abbia della storia dell’arte, non può che rimanere abbagliato da questo incredibile scrigno di bellezza. Rapisce il rapporto tra interno ed esterno, il dialogo delle sale con il giardino e la straordinaria capacità di raccogliere una grande varietà di stili e di linguaggi.  

Eppure tra i molti grandi artisti ospiti della Galleria, spiccano soprattutto i due “numi tutelari”: Gian Lorenzo Bernini e Michelangelo Merisi detto Caravaggio. Di Bernini sono esposti alcuni dei maggiori capolavori scultorei dell’intero Barocco quali Apollo e Dafne e Il ratto di Proserpina. Di Caravaggio si possono ammirare ben sei tele tra cui il Bacchino malato e la Madonna dei Palafrenieri.

Immagine di copertina: Ingresso della Galleria Borghese – Photo credits: arte.it

di Flavia Sciortino

Seguici su

Facebook

Instagram

Twitter

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -