CalcioSport

La Juventus che verrà

Stasera alle 22:05 ora italiana prove di Serie A a Boston per la International Champions Cup. La vecchia signora incontra la Roma del nuovo ciclo targato Di Francesco-Monchi. Nonostante si tratti di un’amichevole estiva sicuramente entrambe le compagini hanno voglia di fare bene e di non sfigurare contro una storica rivale. Per la Juventus si tratta della terza uscita stagionale dopo la sconfitta contro il Barcellona e la vittoria per 3 a 2 contro il Paris Saint Germain. Un test importante per gli uomini di Allegri  per valutare i nuovi meccanismi di una rosa che ha subito una piccola rivoluzione. Il reparto arretrato e’ quello che è stato maggiormente stravolto. Salutato Dani Alves destinazione Parigi, è arrivato Mattia De Sciglio, vecchio pupillo di Allegri che al Milan l’ha lanciato, e che è desideroso di rifarsi dopo alcune stagioni con più ombre che luci. Grande attenzione anche per i difensori centrali, dopo la partenza particolarmente discussa di Leonardo Bonucci, che si è accasato al Milan per 40 milioni, dopo sette anni in bianconero in cui era stato il pilastro della nota “BBC” insieme a Barzagli e Chiellini, artefici di sei anni di trionfi. Ora spetterà a Benatia e soprattutto a Rugani dimostrare già da questa stagione di essere in grado di prendere l’eredità del numero 19. Risultati immagini per ruganiChi si prepara ad ereditare il posto da titolare tra i pali della porta bianconera e’ Wojciech Szczęsny venuto per sostituire Neto e destinato a diventare il numero uno con il capitano Buffon che si appresta ad affrontare quella che potrebbe essere la sua ultima stagione.

In avanti ad oggi la Juventus nonostante voci di un discreto interesse in arrivo da Madrid e Barcellona riguardanti Paulo Dybala, non ha venduto nessuno dei suoi pezzi pregiati ed ha anzi ampliato la rosa con due nuovi innesti: Douglas Costa e Federico Bernardeschi. Il brasiliano vanta già una discreta esperienza internazionale tra le file del Bayern Monaco, il secondo pronto finalmente al grande salto, puntando in futuro a diventare il numero 10 della Juventus e perché no della nazionale. Per ora il carrarese ha scelto la maglia numero 33, per lui oggi probabile esordio di qualche minuto contro la squadra giallorossa. Per completare una rosa, che non dimentichiamo in Italia viene da sei titoli consecutivi, e due finali di Champions in 3 anni, manca il centrocampista di rottura chiesto dal mister. I nomi più caldi al momento sono quelli di Matuidi, già in orbita Juve la scorsa estate, e quello del ventitreenne  di origini turche Emre Can, in scadenza con il Liverpool nel 2018, anche se la società inglese non sembra disposta a fare sconti. Risultati immagini per emre can In attesa di un ultimo colpo del duo Marotta-Paratici, godiamoci un po di sano calcio estivo, in attesa del primo impegno ufficiale della stagione, il 13 agosto allo stadio Olimpico contro la Lazio.

Adv

Related Articles

Back to top button