Approfondimenti

La prima casa può essere pignorata? Ecco qualche consiglio

Il pignoramento della casa è uno degli argomenti più discussi e, spesso, con questo concetto si fa riferimento alla prima abitazione. Solitamente, alla domanda “ma la prima casa può essere pignorata?”, la risposta è “si e no” e adesso spiegheremo il perchè.

L’attuale Decreto Legislativo 69/2013 – chiamato anche Decreto del fare – ha modificato l’articolo 73 comma 1del D.P.R. n.602/1973 e sancisce l’impignorabilità della prima casa se ci sono le condizioni per applicare la Legge.

Conoscere il creditore è il primo passo

La Legge parla chiaro: devono esserci gli estremi affinchè l’immobile non venga pignorato e, per prima cosa, bisogna conoscere il soggetto creditore.

Infatti, se il creditore è l’Agenzia di Riscossione – ex Equitalia – la Legge vieta la pignorabilità dell’abitazione; al contrario, se il creditore è un soggetto privato, la procedura segue le normali regole previste dalla Legge.

Ma vale anche per la prima casa?

In risposta alla domanda sul pignoramento della prima casa, anche qui devono sussistere certe condizioni:

  • il debitore non deve essere in possesso di altri immobili
  • l’unico immobile deve essere a uso civile abitazione
  • il debitore vi risieda anagraficalmente
  • l’immobile non deve appartenere alla categoria di lusso

Queste sono le condizioni per salvaguardare l’unica casa, se il creditore è appunto il fisco.

Tuttavia, la prima casa non è totalmente esclusa dal rischio di pignoramento; è bene sapere che dipende anche dall’entità del debito nei confronti del creditore.
L’espropriazione dall’immobile avviene se il debito è superiore a 120.000 € e se, in mancata estinzione del debito, siano decorsi almeno 6 mesi dall’iscrizione dell’ipoteca.

Dunque, non è escluso che l’unico immobile – anche se di civile abitazione – venga pignorato anche se una sola delle condizioni sopra citate dovesse mancare. Altro punto saliente, se il debito è superiore a 20.000 €, l’Agenzia non può pignorare la casa ma vi può applicare l’ipoteca.

Chi altri può pignorare l’immobile o prima casa?

L’Agenzia di riscossione non è l’unica che può pignorare la casa; altri soggetti possono avvalersi della Legge per estinguere il debito nei loro confronti.

Questi soggetti possono essere:

  • le banche con le quali si è stipulato il contratto di mutuo
  • società finanziarie
  • privati e/o aziende creditori

È anche importante fare una precisazione del testo sopra citato, ovvero prima „casa“ e „unico immobile“! Se il contribuente è in possesso di due immobili e nessuno dei due è prima casa, il fisco può pignorare entrambi gli immobili per coprire il debito nei suoi confronti. Se il contribuente ha due immobili di cui un’abitazione e un terreno, entrambi possono essere pignorati se anche una delle prime regole dell’impignorabilità non venga rispettata. In caso contrario, se per Legge l’immobile del creditore rispetta tutti i punti previsti dal “Decreto del fare”, l’immobile come prima casa non può essere pignorato.

Tutto ciò non vale – come già detto – per tutti gli altri creditori.

Mr. Red

Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e questo è quanto basta.
Back to top button