7 C
Roma
Aprile 21, 2021, mercoledì

I Mammuth si preparano alla trasferta di San Benedetto

- Advertisement -

I giallorossi torneranno in pista il prossimo 4 marzo per il recupero della gara contro i Pattinatori Sambenedettesi che attualmente sono al terzo posto in classifica.

“L’acqua diventa più cupa quando deve aspettare.”

Nella normalità tutte le cose seguono il proprio corso, hanno un moto ed un ciclo che le rende attive mentre il rallentare o addirittura il fermarsi potrebbe, come disse il poeta e scrittore americano James Richardson, renderle cupe come l’acqua.

Riccardo Fratalocchi (C) 2018 Rita Foldi Photography

Dopo la bella vittoria di due settimane fa ai danni dei Panthers Velletri, sabato scorso i Mammuth sono rimasti fermi a causa del rinvio della gara che li avrebbe visti ospiti sul campo dei Pattinatori Sambenedettesi. La squadra di casa infatti per alcuni problemi organizzativi ha chiesto il rinvio dell’incontro fissando la data al prossimo 4 marzo. Purtroppo questo stop forzato capita prima della sosta nazionale del 25 febbraio, data in cui ricordiamo si giocherà la Superfinal di Coppa Italia, e dunque i giallorossi staranno lontani dalle gare ufficiali per due lunghi turni.

La gara contro la squadra di San Benedetto del Tronto, dove i Mammuth incontreranno il loro ex compagno Luca Tiburtini, ha un valore importante in quanto i rossoblù dopo un avvio di campionato lento e sfortunato, si sono silenziosamente portati al terzo posto in classifica. Di fatto i punti in palio sono importantissimi per entrambe le formazioni e questo renderà sicuramente la gara molto attesa e carica di agonismo.

Nazareno Ingrao a Roma contro il San Benedetto nel 2015/16 (C) Rita Foldi Photography

Le due formazioni si conoscono molto bene e oltre il buon rapporto che c’è tra i giocatori c’è anche un sano agonismo che si nota ogni volta che ci si incontra. Ricordiamo che negli ultimi cinque anni i Mammuth sono stati invitati ed hanno partecipato al torneo estivo organizzato dai Pattinatori in ricordo di un loro compagno (il “Torneo Giacio Forever”), vincendo quattro volte in altrettante apparizioni arrivando in finale sempre contro la formazione di casa. Le finali hanno dato un grande spettacolo, come ogni volta che ci si è incontrati anche in campionato: ci si aspetta ovviamente altrettanto tra due settimane.

Al Palamunicipio gli allenamenti continuano in modo intenso e non si parla di pausa, l’obiettivo della trasferta sulla sponda adriatica sta facendo sì che la concentrazione rimanga molto alta e la squadra ne approfitta per provare e migliorare sotto le direttive di Coach Ingrao.

Più che acqua cupa i Mammuth voglio presentarsi a San Benedetto ricordando il loro mare, apparentemente calmo ma in continuo ed inesorabile movimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -