Formula 1

McLaren, gioia e pragmatismo: “Bellissimo, ma restiamo con i piedi a terra”

Dalla caduta dei due titani (Lewis Hamilton e Max Verstappen) è emersa, nel Gran Premio d’Italia, una scuderia che silenziosamente sta lavorando benissimo in questo Mondiale 2021 di Formula Uno: primo Daniel Ricciardo e secondo Lando Norris. Cosa hanno in comune i due piloti? Che corrono entrambi per la McLaren. La zampata del team papaya ha fatto il giro del mondo, ponendo sotto ai riflettori la casa automobilistica. Ribalta della scena che dovrà essere presa a piccole dosi pensando a lavorare sempre di più.

Le parole dai vertici della McLaren

Ecco le parole di Andreas Seidl, team principal della scuderia arancione:

“Sono semplicemente felice e orgoglioso della squadra oggic’era molta pressione oggi perché sapevamo di avere una buona macchina e sapevamo anche che se fossimo riusciti a stare davanti a una o all’altra macchina all’inizio  – o fossimo riusciti a sorpassare – ci sarebbe stata la possibilità di fare qualcosa di grande. La squadra sta facendo un lavoro sensazionale con uno spirito incredibile. Vedere che questo, passo dopo passo, sta pagando è molto bello. Allo stesso tempo non c’è motivo di lasciarsi trasportare. È importante festeggiare, ma non bisogna dimenticare che a Zandvoort siamo stati distrutti. Abbiamo ancora molto lavoro da fare, ma la direzione è quella giusta”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Zak Brown, CEO statunitense:

Io e Andreas abbiamo fatto un accordolui si prende tutto il merito del lavoro e della vittoria, ma io vado a sollevare il trofeo. È  stato uno dei migliori accordi che ho fatto. Andreas è sempre molto calmo, il che è una grande cosa. Questo è il tipo di leadership che desideri in una squadra di Formula 1. Come dice lui, lo scorso fine settimana non è stato molto buono, quindi penso che dobbiamo tenere i piedi per terra“.

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit: McLarenOfficialTwitterAccount

Back to top button