Musica

Michele Bravi, il nuovo album “La geografia del buio” fuori il 29 gennaio 2021

La Geografia del Buio”, il nuovo concept album di Michele Bravi uscirà su tutte le piattaforme digitali e in formato CD, venerdì 29 gennaio 2021, dopo una lunga attesa dovuta a rinvii a causa dell’emergenza sanitaria in corso. Il nuovo progetto discografico, disponibile in presave e preorder, è stato anticipato lo scorso maggio dall’uscita dal singolo “La vita breve dei coriandoli”

A distanza di quattro anni da “Anime di carta”, l’album certificato disco d’oro e contenente il singolo doppio platino “Il diario degli errori”, Michele Bravi torna con un nuovo progetto musicale, profondamente diverso da tutta la produzione precedente.

Michele Bravi ritorna con “La Geografia Del Buio” il nuovo album

“Avere le parole per dire il caos non salva da niente ma almeno disegna il labirinto. “La Geografia del Buio” è un racconto attraverso la ferita del mondo. Una perdita di aderenza dal reale e il tuffo in un’oscurità che racchiude in sé la violenza della vita e riscopre nell’amore l’unica salvezza. Un amore che non combatte il male ma che aiuta a disegnarne la geografia.”

L’estetica del disco si sviluppa in una sequenza di immagini oniriche e surreali che Michele Bravi racconta attraverso le parole e la musica. Si susseguono suggestioni evocative che rimandano ad un presente stravolto e ad un profondo dolore che avvolge, immerge e nasconde ogni cosa come una profonda coltre di nebbia. Il concept di “La Geografia del Buio” è caricato di grande drammaticità, la realtà dell’artista si palesa sotto forma di rappresentazione teatrale, dove la separazione tra spettatori e attori è un limite invalicabile.

Immagine di copertina – Per gentile concessione di Wordsforyou ufficio stampa

Seguici su

Facebook

Metropolitan Music

Instagram

Twitter

Spotify

Adv

nickyabrami

Siciliana trapiantata a Roma. Abbandonati gli studi universitari, ho girato e giro in lungo e largo l'Italia per amore della musica e per passare qualche giorno in compagnia dei miei amici e di un buon bicchiere di vino. Ho collaborato con magazine musicali scrivendo live report su vari artisti italiani e stranieri e da gennaio 2017 ho occhi solo per Metropolitan Magazine

Related Articles

Back to top button