Motorzone: McLaren dice no ai SUV

Salve a tutti amici appassionati delle quattroruote, come ogni giovedì ben trovati ad un nuovo appuntamento di Motorzone: la rubrica per gli appassionati delle quattroruote!
Oggi andremo a trattare un argomento abbastanza discusso, e come avrete potuto notare dal titolo, il tema in questione tratta quello dei SUV.


Di recente case prestigiose come Alfa Romeo, Lamborghini, Ferrari, Maserati, Mercedes-Benz, Aston Martin e Lotus hanno già prodotto o stanno per produrre i propri SUV. Fin qui nulla di male, anche se la tal cosa ha fatto storcere i fan di molte delle suddette case, soprattutto quelli della Ferrari, dove i fan si sono sentiti indignati dicendo che la produzione del SUV, allontanerebbe di molto l’ideale su cui il buon Enzo Ferrari fondò la propria Casa. Un ideale di continua e costante perfezione nella costruzione di un’auto sì splendida, ma anche perfetta nella meccanica; ed un SUV viene visto un pò come un mezzo ibrido ed anche abbastanza rozzo, tutt’altro che splendido.

McLaren infatti, si è voluta dissociare dalla scelta che le sue rivali hanno preso in merito alla costruzione di un SUV. Spiega il capo del Design di McLaren Dan Parry Williams, come riporta Autoblog. “Un SUV non è ‘tutto ha una ragione’, a meno che quella ragione non sia ingombrare le strade”.
McLaren fa spallucce e resta fedele al proprio credo di “everything for a reason“, cioé “tutto ha una ragione”, secondo cui ogni cosa esiste per un motivo, ogni soluzione tecnica e ogni elemento di design ha uno scopo. In altre parole: se una cosa esiste è perché serve a qualcosa, altrimenti non ha senso che esista. “Non sono il primo a sostenere che un SUV non sia né particolarmente sportivo, né utile” conclude sempre il capo del Design McLaren.


In altre parole, in quest’ultimo periodo, i SUV stanno prendendo sempre più piede nelle nostre strade, divenendo ormai di moda, ma come ci fa capire McLaren: se qualcosa diventa una “moda” non è obbligatorio o giusto, assecondarla.
Del resto, in quel di Woking le cose vanno più che bene, soprattutto dopo la vendita della McLaren 720s e della sua sorella minore la 570s. Inoltre, McLaren ha annunciato un aumento della produzione e investirà un miliardo di sterline per espandere la gamma, che sarà interamente per metà ibrida entro il 2022. Vedremo se sarà dunque di parola, e rimarrà fedele ai propri principi.

Raffaello Caruso

CONTATTO TWITTER
HOME MOTORZONE

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA