Motorzone: Nuovo Skoda Karoq – Il Suv Compatto dalle linee dinamiche

Appassionati ed amanti del mondo delle quattroruote, ben tornati come ogni giovedì, ad un nuovo appuntamento di Motorzone!
Quest’oggi andremo a discostarci un pò dalle solite supercar dai numeri indecifrabili, ma andremo a parlare di qualcosa di più concreto e alla mano o meglio, al portafoglio di tutti. Lunedì 11 Dicembre sono stato invitato ad un evento a porte chiuse presso l’Autosalone Bencivenni di Catanzaro, in occasione della presentazione del nuovo SUV compatto Karoq di casa Skoda.


Le domande che mi assalivano in quel momento erano: “Cosa si celerà mai sotto quel telo rosso? Quali linee nasconde? Sarà davvero compatto come ha vantato Skoda durante il suo annuncio?”
Ho dovuto aspettare ben poco prima che tutte le mie domande ottenessero una risposta, e devo dire che non sono stato deluso affatto! Curiosi di sapere cosa nascondeva il telo rosso? Andiamo a scoprirlo!

Esteticamente lo si potrebbe confondere col fratello maggiore Kodiaq, il che non è necessariamente un male anzi un bene, visto che la linea sta piacendo ed i risultati di vendita in Europa ed in Italia lo confermano. Le linee di Karoq sono studiare per piacere a chiunque e sono molto belle alla vista, dinamiche e precise difficili da ritrovare in altri SUV.
Molto spazioso il bagagliaio, che va da 479l a 588l in configurazione cinque posti, variabili in configurazione dell’ivano, arrivando fino a ben 1800l rimuovendo i sedili posteriori. Questa è una capacità rara da trovare nei SUV compatti rivali di Karoq come un Peugeot 2008 o una Renault Capture.

Belle linee, un bel bagagliaio ed anche un bel musetto aggressivo, ma allo stesso tempo elegante, soprattutto le luci a led che ho amato. Ma gli interni? Basta aprire la portiera per provare le stesse sensazioni che gli interni di Karoq hanno saputo regalarmi. Parlo di interni ben fatti, e con una minuziosa cura nei dettagli quasi maniacale se vogliamo. Questa è una percezione che passa dagli elementi che compongono l’abitacolo ma anche dall’assemblaggio e dal design come ho detto curato, ma senza eccessi o sbavature di troppo
A livello di InfoTainment Karoq batte di gran lunga Kodiaq, nel senso che questa è la prima Skoda in cui si può avere il virtual cockpit, una strumentalizzazione digitale e completamente personalizzabile.


Seduto sul sedile del conducente, posso dire che Karoq ha dato la conferma di essere fedele 100% all’ergonomia classica tedesca. L’allineamento volante, sedile e pedaliera assicura un massimo comfort anche dopo ore di guida dedicate magari, perchè no, ad un bel weekend in montagna, o ad una gita fuori porta. Le regolazioni di questi tre componenti sono tante e varie, che permettono una sistemazione ideale a guidatori di tutte le taglie. Facili ed intuitivi da utilizzare sono i comandi secondari.

Il motore presentato all’evento era un TDI 1600, quello che tra l’altro sarà il più venduto in Italia, coi suoi 115 CV, non impressiona di certo per la spinta, ma risponde abbastanza bene a tutti i regimi e, consiglio di prenderlo con il cambio automatico DSG, fulmineo e preciso nelle cambiate.

Spazio, comfort, qualità ed eleganza ci sono in abbondanza. Insomma questo Karoq non mi ha proprio deluso tutt’altro, è una macchina spaziosa pur portando con sè l’aggettivo di “SUV compatto” sì, ma non troppo e non si limita solo a questo.
Karoq ha anche dei prezzi sinceri e trasparenti, nel senso che nei 26.100 euro della versione Entry Level, versione abbastanza ricca di accessori ed optional di tutti i tipi! Resta solo da affrontare e superare quella diffidenza che in diversi hanno verso il marchio Skoda, un marchio che comunque si sta pian piano riprendendo mettendo alla luce modelli sempre più nuovi ed aggiornati, dalle linee moderne e alla moda, un pò come è capitato con Fabia, Super Wagon e Kodiaq. Karoq quindi, potrebbe essere la vettura giusta e decisiva per porre fine a questi giudizi ormai vecchi e troppo affrettati.
Kodiaq quindi, ha tutte le carte in regola per essere il SUV Compatto per eccellenza, ereditando diverse qualità dal fratello maggiore Kodiaq e, surclassandolo in alcuni punti.

Skoda Karoq
Potenza Motore: 115 CV
Trazione:
Integrale
Freni:
A disco autoventilati
V/Max:
  195 km/h
0/100: 9.3 secondi
Consumo medio: 19.2 km/l
Dimensioni: 438/184/163cm
Peso: 1516 kg
Passo: 263 cm
Motorzone rating: M M M M

 

Raffaello Caruso

Pagina Facebook Autosalone Bencivenni

Home Motorzone

© RIPRODUZIONE RISERVATA