Come è ben noto, i negozi di abbigliamento sono tra i più popolari e per questo, anche redditizi; esiste una costante richiesta di articoli come vestiti e accessori, e questo rappresenta anche un motivo per cui gli esercizi del settore, sono costantemente sottoposti alla necessità di forniture e ri-organizzazione dei propri magazzini.

Attualmente, viviamo una situazione difficile a causa dell’emergenza COVID che sta mettendo a dura prova i punti vendita dedicati alla moda; tuttavia, l’analoga attività si è riversata tutta sullo shopping online ed è così che le aziende di abbigliamento, riescono a sopravvivere.

Anche se una delle misure di contenimento previste dal decreto #IoRestoACasa è quello della chiusura dei locali di vendita, ciò non ha impedito ai brand di esporre i propri prodotti dalle vetrine degli showroom e dai vari punti vendita. Non c’è nessun rischio dato che si tratta solo di una strategia visuale che a quanto pare, si sta con successo concentrando sugli e-commerce.

Anche il materiale pubblicato online è importante per mostrare la qualità degli articoli e le feature comprese; da qui, è facile comprendere che nonostante siano cambiate le condizioni e per molti, anche i canali di vendita, il bisogno di avere un magazzino e le forniture sempre pronte per nuove campagne e linee di abbigliamento, è fondamentale.

Un esempio di forniture per negozi di abbigliamento sono i manichini, oggetti di esposizione incredibilmente importanti in questo mercato e che determinano persino l’indice di gradimento dei clienti; a seconda dello spazio a disposizione, un numero adeguato di manichini permette di proporre più stili di outfit e una maggiore capacità di contenuti esplicativi come foto, video e altro materiale audiovisivo. Raggiungere un’elevata capacità di attenzione da parte dei clienti è importante per la presenza online.

Altro elemento imprescindibile di cui si ha bisogno in abbondanza, soprattutto nel settore della moda, sono le grucce. Donano al negozio e agli abiti un aspetto più ordinato e soprattutto, non si incorre in rischi di vestiti stropicciati.

Ma chi può procurarci questo e molto altro? Ovviamente le compagnie che realizzano questi prodotti specifici; loro sono i pattern principali e indispensabili per qualsiasi tipologia di attività commerciale. Assicurarsi di avere dei fornitori precisi e puntuali sarà il primo passo per aprire o continuare la propria attività, soprattutto in un momento come questo dove tutto il focus è spostato su internet e le sue meravigliose potenzialità.

Leggi anche: Moda e Coronavirus: la crisi del made in Italy

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo precedentePorsche Cup Dude: ad Imola finale da cardiopalma
Articolo successivoMattia Feltri, il figlio di Vittorio, è il nuovo direttore del giornale HuffPost
Atipico consumatore di cinema commerciale, adora tutto quello che odora di pop-corn appena saltati e provoca ardore emotivo. Ha pianto durante il finale di Endgame e questo è quanto basta.