Non ci sarà pietà per coloro che non la dimostrano: i Medici

(Immagine dal web)

Bentornati lettori con il nostro secondo appuntamento settimanale. Gli avvenimenti storici di Lorenzo il Magnifico e della sua famiglia continuano. Eccoci tornati con una nuova recensione.

“Ostacoli e Opportunità”: Il papa è morto e al suo posto si trova Sisto IV. Lorenzo, tormentato dal peso che giova sulle sue spalle, si reca con il fratello Giuliano dal Duca di Milano per stringere un accordo commerciale e tutelarsi.Tornato a Firenze propone a Sandro Botticelli di aprire una sua bottega: in cambio il buon Sandro dovrà dare servigi a Vespucci così da portarlo a favore della campagna medicea.

Intanto anche l’arcivescovo di Pisa morirà e Lorenzo proporrà il suo mentore Gentile, ma anche Salviati (cugino dei Pazzi) si proporrà come arcivescovo. Clarice Orsini (sposa di Lorenzo) finalmente arriva a Firenze per festeggiare le sue nozze e qui conoscerà Lucrezia Donati (amante di Lorenzo) di cui comincerà a dubitare fin da subito. “Aaah il sesto senso femminile!”.

Bianca e Guglielmo intanto progettano una fuga insieme, e Salviati (che viene proclamato arcivescovo) arriva alle porte di Pisa, a cui Lorenzo nega l’ingresso. Jacopo Pazzi approfitta della scandalosa fuga d’amore del nipote per compromettere l’approvazione in Signoria della vantaggiosa alleanza con Milano proposta dai Medici. Ma Lorenzo , che oltre ad avere fiuto per gli affari ha un gran cuore, propone a Jacopo di acconsentire al matrimonio tra la sorella e il nipote, in cambio dell’ingresso di Salviati a Pisa.

Jacopo accetta sicuro di riuscire ad affossare in Signoria il nuovo accordo con Milano, ma le cose non andranno come previsto, visto che Francesco Pazzi voterà a favore di Lorenzo De Medici.

(Immagine dal web)

“Il prezzo del sangue”: A Firenze la situazione è tesa in seguito al ritrovamento a Volterra di un giacimento di allume , pregiato minerale cruciale per la lavorazione dei tessuti. Lorenzo stipula degli accordi con Stefano Maffei per prevenire ogni conflitto con il Papa, che detiene il monopolio. Nel frattempo iniziano i festeggiamenti del matrimonio tra Bianca e Guglielmo.

Invitato speciale sarà Andrea Foscari, commerciante veneziano e sua figlia Novella (amica d’infanzia di Bianca) voluti da Lorenzo per stringere un nuovo accordo. In cambio Foscari desidera un marito per la figlia , ovviamente puntando il dito su Giuliano de Medici (che al momento vediamo al quanto infatuato e forse perché no innamorato della bella Simonetta Vespucci), facendo decadere così un possibile accordo.

Tornando agli affari politici , Jacopo Pazzi ordisce una congiura per assassinare Maffei , riuscendoci. Lorenzo e Francesco cominciando a dubitare di Jacopo e scoprono che il banchiere ha loschi affari con un commerciante di Firenze a favore di Volterra, ma quando recapiteranno quel nome sarà troppo tardi. La situazione degenera e scatena una sanguinosa guerra tra le due città.

Nel frattempo Clarice (per non perdere l’accordo con i Foscari) proporrà Francesco Pazzi come sposo a Novella (vistosi un momento di dolcezza tra i due). La puntata si conclude con un discorso tra Lorenzo e Clarice, dove lui sarà fiero e onorato di avere al suo fianco una donna come lei.

(Immagine dal web)

Che dire, a me la storia prende sempre di più , sopratutto ora che si sta formando una situazione quasi dantesca per quanto riguarda le coppie. Adoro la figura del personaggio di Clarice, una donna con molta personalità, in gamba, e che (mi auguro) darà filo da torcere a Lucrezia Donati.

Come vi annunciavo all’inizio dell’articolo, il personaggio di Francesco Pazzi mi sta piacendo molto, sopratutto ora che gli autori hanno mostrato il suo passato, le sue scelte, ma anche il suo lato tenero che mostra innamorandosi della bella Novella Foscari. Non vedo l’ora che arrivi la prossima settimana.

(Immagine dal web)

E voi cosa ne pensate? Seguite i Medici? Lasciate un commento, non siate timidi.

Melania Campobasso

© RIPRODUZIONE RISERVATA