Novità per le stampanti: le cartucce rigenerate

Cartucce e toner sono, come noto, i consumabili delle stampanti, periferiche informatiche diffusissime a livello domestico proprio come in uffici e qualsiasi altro contesto in cui siano presenti delle postazioni PC.

Chi utilizza una stampante ha l’ovvia esigenza di ridurre i costi, e l’unico costo gestionale della stampante corrisponde appunto a cartucce e toner.

Negli ultimi tempi si è affacciata sul mercato una novità molto interessante la quale è apprezzata appunto per la sua capacità di ridurre al minimo i costi, ovvero le cartucce rigenerate.

Fare chiarezza su cosa siano le cartucce rigenerate è molto utile, anche perché vi è non poca confusione con le altre tipologie di cartucce presenti sul mercato, ovvero quelle originali e quelle compatibili.

I migliori e-commerce del settore, comeLamiastampante.it, trattano tutte queste tipologie di cartucce, entriamo dunque nel dettaglio e scopriamo cosa contraddistingue ogni singola categoria.

Cartucce originali e cartucce compatibili

Le cartucce originali sono quelle prodotte dal medesimo brand che ha realizzato la stampante: in una stampante Epson, ad esempio, le cartucce originali saranno quelle del medesimo marchio.

Ovviamente i marchi produttori di stampanti mettono in commercio delle cartucce che possano essere utilizzate nei loro articoli tecnologici, ma questo non impedisce ad altre imprese di realizzare e commercializzare cartucce utilizzabili, appunto, nelle medesime stampanti: sono proprio queste le cartucce compatibili.

Questa, è bene sottolinearlo, non è una pratica commerciale scorretta: il prodotto infatti non viene spacciato per originale, bensì si tratta appunto di cartucce prodotte da altre aziende che possono essere però utilizzare in stampanti di altri brand.

Ovviamente la qualità del singolo modello dipende da quanto è in grado di offrire l’azienda produttrice, ad ogni modo si può affermare senza esitazioni che le cartucce compatibili non siano affatto prodotti di seconda scelta: pur avendo un costo inferiore rispetto a quello delle cartucce originali (è questa la caratteristica che le rende particolarmente interessanti) sanno infatti garantire un risultato finale più che apprezzabile.

Cosa sono le cartucce rigenerate

Le cartucce rigenerate sono una tipologia di cartucce che consente di risparmiare ancor di più, e anche in questo caso i risultati sanno essere molto soddisfacenti.

Le cartucce rigenerate non sono delle cartucce originali, tantomeno compatibili, bensì sono delle cartucce che sono già state utilizzate, dunque che erano state esaurite, e che sono state sottoposte ad apposite procedure tramite cui è stato possibile riempirle di inchiostro e riattivarle, proprio come se fossero dei modelli nuovi.

Il processo di rigenerazione delle cartucce può essere ripetuto infinite volte, fino a quanto il contenitore della cartuccia conservi delle buone condizioni e fino a quanto vi siano tutti i requisiti tecnici necessari per garantire un funzionamento impeccabile, e a livello di costi si può risparmiare davvero tanto, soprattutto laddove si effettui un confronto con le cartucce originali.

Sempre più diffusi i prodotti rigenerati

Sono queste, dunque, le caratteristiche delle cartucce rigenerate, un prodotto di ultima generazione che sta riscuotendo un successo importante e che può effettivamente essere un’ottima opportunità per utilizzare la propria stampante riducendo i costi.

I prodotti “rigenerati”, d’altronde, stanno diffondendosi sempre più, e probabilmente in un futuro non lontano abbracceranno porzioni di mercato ancor più ampie.

Oggi, in commercio, si possono trovare perfino smartphone rigenerati, ovvero telefoni cellulari già utilizzati ma sottoposti a specifici processi di rigenero, dunque utilizzabili proprio come se fossero nuovi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA