One Piece: Stampede, nelle sale dal 24 Ottobre

One Piece: Stampede, tratto dal manga più venduto al mondo, esce nelle sale per festeggiare il ventesimo anniversario dell’anime. In Italia sbarcherà il 24 ottobre

Il progetto è stato realizzato dalla Toei Animation (Giappone) sotto la supervisione del grande maestro Eichiro Oda, creatore dell’anime. Il doppiaggio italiano è curato da Anime Factory, etichetta di Koch Media, con un cast eccezionale. In questi giorni l’account ufficiale di Anime Factory sta rivelando i volti che presteranno le voci per i pirati più amati in giappone e nel mondo. Il cast comprende voci vecchie e voci nuove.

A dare la voce all’amato protagonista, Monkey D Luffy, ci sarà infatti Renato Novara, storica voce del protagonista dalle primissime serie dell’anime, Roronoa Zoro avrà la voce di Patrizio Prata, la bellissima Nami sarà doppiata, come sempre, dalla talentuosa Manuela Pacotto; tra le nuovi voci abbiamo Alessandro Zurla che doppierà il simpatico Brook lo scheletro e, a dare voce ai villain di questo film, ci saranno Roberto Draghetti per Douglas Bullet ed Enrico Di Troia per Bueno Festa.

Ricordiamoci la sinossi ufficiale del film “Eccoci alla più grande festa del mondo dei pirati: la Fiera Mondiale Pirata! Luffy e la ciurma di pirati di Cappello di paglia ricevono l’invito di Buena festa, l’Organizzatore di feste.”

Un evento particolare dove si incontrano tutti i pirati del mondo, infatti tra le fila di pirati presenti alla festa avremo alcuni volti già visti e altri, per chi segue la programmazione italiana, non ancora conosciuti nell’anime. L’obbiettivo della festa è uno: tutti i pirati del mondo si sono riuniti in un unico luogo per poter avere la possibilità di mettere le mani sul tesoro lasciato dal Re dei Pirati Gol D Roger, ma in realtà la festa e soprattutto l’organizzatore, Buena Festa, ha un altro scopo di cui nessuno è a conoscenza.

Tra i fan più appassionati c’è grande attesa per l’uscita di One Piece: Stampede per conoscere quale altra storia il grande maestro Oda avrà tirato fuori e soprattutto per rivedere, in Italia, i pirati amati dai lettori più fedeli del manga.

Seguici su: Facebook e Instagram
Qui, tutti gli articoli di InfoNerd!