Attualità

Orbetello e Capalbio invase dai moscerini, ristoranti chiusi alle 21 e luci spente

Orbetello è invasa da moscerini. Il piccolo comune in provincia di Grosseto, al centro della laguna che porta all’Argentario, è sotto l’assedio degli insetti. Ora che l’invasione ha raggiunto anche Capalbio, c’è il rischio che si sposti sempre più a Sud.

Un disagio non solo per chi abita in zona, ma anche per i turisti che hanno scelto la costa toscana come meta per trascorrere le proprie vacanze. Ad agosto, in particolare, sono numerosi i vacanzieri, per lo più romani, che affollano l’Argentario. “Da quasi un mese è impossibile passeggiare lungo la laguna, perché è completamente infestata dai moscerini. Ora è diventato impossibile anche cenare o fare un aperitivo all’aperto e bisogna spegnere le luci presto per non attirare gli sciami. La situazione è arrivata all’estremo tanto che molti negozi e ristoranti sono stati costretti a chiudere intorno alle 21“, ha raccontato un romano che vive ad Orbetello. Un evento che non si era mai presentato prima e secondo gli esperti sono state le alte temperature e l’umidità a favorire la proliferazione e la diffusione di questi insetti. In particolare, l’ondata di calore che ha interessato la laguna ha ridotto la presenza di predatori naturali, ovvero gli insettivori come i pipistrelli, le rane e vari uccelli e formiche. A tale proposito è intervenuto anche il direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Toscana Sud Est, Giorgio Briganti: “Una situazione inusuale e preoccupante, che non ha alcun risvolto per la salute pubblica in questo momento, ma è sicuramente fastidiosa. Un evento così massivo e importante non lo ricordo, non capita da almeno 10 anni. Ci sono momenti in cui può verificarsi una maggiore presenza di moscerini e di altri insetti, ma non da interrompere l’attività dei locali dopo le 21″.

Seguici su Google News

Back to top button