Porsche potrebbe tornare a competere nella top-class nel WEC sfruttando la futura piattaforma LMDh. A rivelarlo è Michael Steiner a Sportscar365 in un’intervista ai margini della 24 Ore di Daytona.

Porsche WEC LMDh – L’addio di Porsche Motorsport dalla LMP1 del FIA World Endurance Championship al termine della stagione 2017 aveva determinato un cambiamento epocale nel campionato. Dopo aver conquistato il titolo costruttori ed il titolo piloti nel triennio 2015-2017, Porsche aveva deciso di concentrarsi sulla Formula E. Tuttavia, Michael Steiner, membro dell’executive board R&D di Porsche, ha aperto alla possibilità di un ritorno di Porsche nella top-class. Ecco l’estratto dell’intervista rilasciata da Steiner a Sportscar365.com.

Porsche WEC LMDh Michael Steiner Porsche
Michael Steiner – Photo Credit: Porsche Newsroom

“Questo è un momento storico per il nostro sport. Un messaggio molto positivo per le corse sportive, l’industria automobilistica ed i nostri appassionati. Apprezziamo molto la convergenza regolamentare tra le due top-class di IMSA e WEC con la creazione di questa nuova piattaforma. Ho chiesto ad alcuni miei colleghi nel dipartimento motorsport di valutare ogni dettaglio della LMDh. Specialmente, sarà importante comprendere lo sforzo che sarà necessario per lo sviluppo di questa vettura e nell’entrare nella LMDh. Non avendo ancora tutti i dettagli o il regolamento, è troppo presto per giudicare. Tuttavia, credo che questo accordo sia molto positivo.”Michael Steiner a Sportscar365

L’eventuale ritorno di Porsche Motorsport nella top-class del mondo endurance sarà valutato nei prossimi mesi. Un aspetto determinante non riguarda solamente la possibilità di poter utilizzare la propria vettura sia nel WEC che nell’IMSA, ma la componente finanziaria. Con il recente ingresso in Formula E con André Lotterer e Neel Jani, la Casa di Zuffenhausen è fortemente concentrata nel mondo elettrico.

Porsche nel WEC con LMDh, una top-class che rievoca grandi successi

Il ritorno di Porsche nella top-class delle competizioni endurance permetterebbe al costruttore tedesco di puntare nuovamente alla vittoria generale della 24 Ore di Le Mans. Dopo le vittorie tra gli anni ’70 e ’90, Porsche aveva deciso di chiudere il programma endurance al termine del 1998 concentrandosi sullo sviluppo della Porsche 996 GT3. Nel corso di quel trentennio, Porsche ottenne ben 16 vittorie della classica francese a partire dal 1970 quando trionfò la Porsche 917 con Hans Hermann e Richard Attwood. Tuttavia, qualcosa era rimasto in sospeso.

Risultati immagini per porsche 917 le mans winner 1970
La prima Porsche in grado di vincere la 24 Ore di Le Mans – Photo Credit: Porsche AG

Dopo il primo abbandono al termine del 1998, Porsche aveva deciso di tornare a competere nella top-class nel 2014 con la Porsche 919 Hybrid. Dopo una prima 24 Ore di Le Mans sfortunata, Porsche tornò al successo nel 2015 con tre esordienti come Nico Hulkenberg, Nick Tandy ed Earl Bamber alla guda. Nei due anni successivi Porsche riuscì a ripetersi con due diversi equipaggi, siglando una tripletta memorabile tra il 2015 ed il 2017. Tuttavia, al termine del 2017 Porsche decise di chiudere il programma LMP per concentrarsi sul mondo GT oltre che sulla Formula E.

Porsche WEC LMDh
La Porsche 919 Hybrid vincitrice della 24 Ore di Le Mans 2017 – Photo Credit: Porsche Newsroom

L’abbandono di Porsche dal FIA World Endurance Championship alla fine 2017 aveva rappresentato la fine di un’epoca di grandi successi. Tuttavia, Porsche potrebbe decidere di ritornare a competere nella top-class regalando agli appassionati un secondo ritorno memorabile. Cosa succederà?

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA