La ventinovesima edizione del classico ormai Concerto del Primo Maggio, promosso da CGIL, CISL e UIL si è svolta sotto una battente pioggia sulla piazza affollatissima da giovani arrivati da tutte le parti d’Italia.

Ad aprire il Concertone, un omaggio a Battiato da parte di tutti gli artisti al completo sul palco con Centro Di Gravità Permanente. Si parte con i La Rua, vincitori del 1MNext del 2015, seguiti dai tre finalisti di questa edizione del contest votati da una giuri di qualità composta da Massimo Bonelli (ceo iCompany e organizzatore Concerto Primo Maggio), Massimo Cotto (autore, scrittore, giornalista, speaker per Virgin Radio), Davide Poliani (giornalista per Rockol), Luca D’Ambrosio (giornalista e membro della giuria delle Targhe Tenco), Silvia Boschero (speaker per Rai Radio2), Enrico Schleifer (responsabile musicale RadUni). Sul palco si alternano Giulio Wilson, I Margherita Zanin ed I Tristi, che si aggiudicano la vittoria

Si continua con un giovane cantautore romano che si sta facendo notare, Fulminacci, duo di producer Lemandorle con Ti Amo Il Venerdì Sera che ha conquistato la vetta di Spotify della chart Indie Italia. Il rapper genovese Izi, ha proposto Dammi Un Motivo e la cover Dolcenera di Fabrizio De Andrè. La Rappresentante Di Lista, band della frontwoman Veronica Lucchesi con Questo Corpo e Maledetta Tenerezza. I torinesi Eugenio In Via Di Gioia seguono con Prima Di Tutto Ho Inventato Me Stesso ed Altrove. Bianco e Colapesce un duo inedito sul palco del Concertone, ha proposto
Punk rock con le ali“, “Ti attraverso” e “Canzone dell’amore perduto“, secondo omaggio a Fabrizio De Andrè.

In bilico e poesia, Dutch Nazari con Calma Le Onde e Guarda Mamma Senza Money. I perugini Fast Animals And Slow Kids , hanno presentato in anteprima il loro nuovo singolo Radio Radio, per poi passare a Non Potrei Mai e la cover di My Sharona con Lodo Guenzi alla chitarra. Il pomeriggio continua con i vincitori della scorsa edizione del 1MNext 2018, La Municipal. I fratelli Isabella e Carmine Tundo con Major Tom, Finirà tutto quanto e George (il mio ex penfriend). Subito dopo I Pinguini Tattici Nucleari con Verdura ed Irene

Le photogallery sono a cura di © Andrea Stevoli

© RIPRODUZIONE RISERVATA